14 importi toccati in questa stagione in Champions League: la maledizione del PSG



I tifosi parigini più superstiziosi penseranno sicuramente che la loro squadra sia maledetta. Eliminato questo martedì sera dalla Champions League una sconfitta interna contro il Borussia Dortmund (0-1, stesso punteggio dell'andata), il Paris Saint-Germain ha colpito i pali avversari 14 volte in questa competizione. Si tratta del totale più alto per una squadra in una stagione di C1 da quando Opta ha analizzato la competizione (2003/04). In questa partita i parigini hanno trovato i pali avversari 4 volte (due pali e due traverse), la prima in una partita ad eliminazione diretta di Champions League negli ultimi 20 anni.

Zaire-Emery, Nuno Mendes, Mbappé e Vitinha toccano ferro

Il primo a toccare ferro è stato Warren Zaire-Emery al 47', tre minuti prima che Mats Hummels aprisse le marcature su corner di Julian Brandt. Il secondo palo è opera di Nuno Mendes, il cui tiro potente ha colpito il palo sinistro di Gregor Kobel, il fortunato portiere del Dortmund (61esimo). Poi è stata la volta di Kylian Mbappé, il cui tentativo è stato questa volta deviato da Kobel sulla traversa (86esimo). Due minuti più tardi anche il tiro dalla destra di Vitinha si infrange sulla traversa. Ricordiamo che all'andata il PSG ha colpito due pali in campo al Signal Iduna Park con Mbappé e Hakimi.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *