3 regole d'oro di prevenzione e cura


Per definirla in poche parole, l'incontinenza si riferisce alla difficoltà a controllare la minzione. Spesso si pensa che le perdite urinarie involontarie siano solo il problema di pochi anziani i cui muscoli del pavimento pelvico non sono più quelli di una volta. Tuttavia, il rischio è elevato anche nelle donne dopo il parto o nei pazienti che hanno avuto cistiti ricorrenti o dopo la menopausa. Anche le persone che soffrono di vescica iperattiva (vescica iperattiva), di un problema neurologico, di diabete o di obesità corrono il rischio di essere prese di mira. In effetti, questa domanda può interessare anche i più giovani e incoraggiarli ad adottare molto presto buone abitudini che serviranno loro per tutta la vita per evitare di soffrirne. In questo articolo troverai tre regole d'oro per curare e prevenire l'incontinenza.

1) Bevi abbastanza e bene

Crediti: Flickr/Aqua.Mech

Acqua e tisane sono i tuoi migliori alleati quando si parla di incontinenza. Oltre al fatto che bene idratarsi è molto importante, questo permette di diluire l'urina in modo che risulti meno concentrata e quindi anche meno irritante per la vescica. Bisogna però fare attenzione a non bere grandi quantità in una volta: distribuire i bicchieri durante la giornata ed evitare di farlo prima di coricarsi per non avere la voglia di urinare durante la notte. Per andare oltre, come nel caso di un'infezione urinaria, puoi anche provare succo di mirtillo rosso quale disinfetta le vie urinarie. Meno conosciuto, il succo di mirtillo è molto utile anche per le persone incontinenti che soffrono di una perdita involontaria di flusso delle vie urinarie.

READ  Benoît Cosnefroy vince la Flèche Brabançonne

D'altra parte, evitare di consumarne troppo bevande che irritano la vescica o hanno un effetto diuretico. Limita, ad esempio, tè, birra, bibite gassate (soprattutto quelle ricche di aspartame)… L'alcol è il tuo peggior nemico: è diuretico e ti impedisce di sentire il bisogno di andare in bagno. Ciò può quindi dar luogo a piccoli incidenti.

2) La dieta anti-incontinenza

Crediti: Pixabay/Daria-Yakovleva

Nessun cibo è proibito, ma alcuni dovrebbero essere consumati con moderazione. In genere si ritiene che sia necessario fare attenzione al proprio peso, perché il sovrappeso mette sotto pressione i muscoli e la vescica. Lo stesso vale per la stitichezza e gli sforzi di spinta che provoca e quali danneggiare il perineo. Qui spesso puoi fare affidamento su una dieta ricca di fibre. Evitare cibi che irritano la vescica : le spezie, gli agrumi, i dolcificanti (soprattutto negli alimenti trasformati industrialmente), il cioccolato, i pomodori, il prezzemolo o anche gli asparagi fanno molto male. Al contrario, privilegia i cibi che ripristinare l'equilibrio e frutta e verdura ricca di fibre: cavoli, lattuga, rape, porri, lamponi, ribes, ecc.

3) Esercizio per ridurre l'incontinenza

Crediti: Pixabay/Greekfood-Tamystika

Lo sport te lo permette controlla il tuo peso (importante in caso di incontinenza). Inoltre, fornisce una buona motivazione per smettere di fumare, perché il tabacco irrita la vescica e danneggia i muscoli. Inoltre, provoca a tosse cronica che grava sul perineo. L'esercizio fisico è l'ideale per alleviare lo stress e mantenere il controllo delle proprie emozioni e del proprio corpo. Tuttavia, questi elementi sono importanti per affrontare le perdite e sentirsi più sicuri! Bisogna evitare di spingere lo sport o dove le pressioni addominali sono ripetitive. Ciò include ad esempio la ginnastica sportiva, gli sport da combattimento, gli sport di salto, ecc. Favore sport più delicati (ciclismo, yoga, nuoto, ecc.).

READ  Raffreddore: 5 inalazioni che fanno miracoli contro questa malattia

Infine, non dimentichiamo ovviamente la ginnastica perineale (o riabilitazione perineale). Ben noto alle donne incinte, può aiutare ritrovare un perineo più muscoloso e rieducarlo. L'esercizio più conosciuto consiste semplicemente nel contrarre i muscoli per alcuni secondi per fermare la minzione e poi rilasciarli. Un buon follow-up dall'urologo è comunque importante in caso di incontinenza urinaria o disturbi urinari.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *