5 partite da non perdere prima della fine della stagione regolare NBA



Chi finirà al decimo posto dell'Ovest e perderà il vantaggio casalingo nel play-in, questo torneo preliminare per l'accesso ai play-off? Questo è il tema principale dello scontro tra Lakers e Warriors che si svolgerà a Los Angeles nella notte tra martedì e mercoledì. Con otto vittorie nelle ultime dieci partite, i Lakers vanno avanti fiduciosi e sperano di consolidare il nono posto (45 vittorie, 34 sconfitte), mentre Stephen Curry e Golden State faranno di tutto per raggiungere l'avversario in classifica (record di 43-35).

Gli Angelins potrebbero addirittura puntare più in alto in caso di vittoria nelle ultime tre partite, visto che New Orleans, settima, ha solo una vittoria davanti a loro (46-32). Resta da vedere se potranno contare su LeBron James (39), che aveva l'influenza ed era assente durante la sconfitta di domenica contro Minneapolis (127-117). I Lakers avevano già dovuto superare i play-in la scorsa stagione per qualificarsi ai play-off. Hanno poi battuto i Warriors nelle semifinali di conference (4-2), prima di essere travolti nel turno successivo da Denver (4-0).

Gobert e i lupi in prima classe

Denver – Minnesota (giovedì 11 aprile, 4:00)

Chi avrebbe scommesso a inizio stagione sul Minnesota, ottavo in Occidente l'anno scorso e poco convincente in partita? Poco più di cinque mesi dopo, i Wolves di Rudy Gobert condividono la testa della classifica con i Nuggets, che affronteranno nella notte tra mercoledì e giovedì alla Ball Arena di Denver. Una vittoria contro il recente campione NBA li metterebbe in una situazione ideale nello sprint finale, oltre a mandare un messaggio prima di affrontarli probabilmente di nuovo più avanti nei play-off. Questa partita potrebbe essere anche l'occasione per Rudy Gobert di chiudere il dibattito per il titolo di miglior difensore dell'anno. Favorito dai bookmaker, l'interno francese (31 anni) punta a una quarta incoronazione individuale dopo il 2018, 2019 e 2021.

READ  Gaël Monfils, prima di sfidare Daniil Medvedev a Monte-Carlo: “La terra resta una superficie su cui posso esibirmi”

Quale classifica finale per Wembanyama e gli Spurs?

San Antonio – Detroit (domenica 14 aprile, 21:30)

Victor Wembanyama e gli Spurs concluderanno la loro stagione questa domenica con l'accoglienza di Detroit, un duello tra gli ultimi della classe in ogni conference. Se i Pistons hanno attivato la modalità “tank” per massimizzare le possibilità di ottenere una buona scelta al draft, gli Spurs hanno seguito una curva opposta nelle ultime settimane (4 vittorie nelle ultime 7 partite), spinti dall'eccezionale livello del loro rookie francese (20 anni).

Terzo peggior record della NBA nel momento in cui scrivo queste righe (19 vittorie, 59 sconfitte), la franchigia texana ha attualmente una probabilità del 13,2% di ottenere la prima scelta al draft durante la lotteria organizzata il 12 maggio a Chicago. Se continua a vincere e supera Portland in classifica entro domenica (21 vittorie, 57 sconfitte), le sue possibilità scenderanno al 10%. Abbastanza per chiedersi quale sia la migliore linea d'azione durante quest'ultima settimana di competizione.

Embiid e i Sixers possono crederci

Filadelfia – Orlando (sabato 13 aprile, 1:00)

Anche la Eastern Conference è lontana dall’aver emesso il suo verdetto. A parte Boston, che avrebbe sicuramente il primo posto in classifica (62 vittorie, 16 sconfitte), nessuna squadra ha consolidato la propria posizione a sei giorni dalla fine della stagione regolare. Rinvigorito dal rientro dall'infortunio di Joel Embiid, Philadelphia è a sole due vittorie dal riconquistare il sesto posto in Indiana (record di 45-34), sinonimo di qualificazione diretta ai play-off.

READ  Come preparare il tuo speciale detersivo per bucato bianco?

L'interno camerunese e compagni non dovrebbero avere troppi problemi a battere Detroit e Brooklyn questa settimana. Sarà invece un altro girone da vincere nella notte tra venerdì e sabato contro Orlando, altra squadra in forma, risalita al terzo posto (46-32), e che può puntare anche al secondo posto. posto dei Celtics da qui a domenica (vedi sotto).

I Bucks potrebbero perdere molto

Orlando – Milwaukee (domenica 14 aprile, 19:00)

Campioni nel 2021, i Bucks faticano a convincere in questa stagione nonostante l’arrivo del leader dell’All-Star Damian Lillard (33). Se sono ancora secondi in classifica nell'Est a quattro partite dal termine (record 47-31), il loro calendario si preannuncia infernale con un duello contro Boston, Oklahoma City e soprattutto un doppio confronto contro Orlando, squadra in grande forma. al momento che ha una sola vittoria in meno in classifica (46-32).

Il secondo posto potrebbe giocarsi domenica al Kia Center, dove la giovane guardia dei Magic interpretata da Paolo Banchero (21) e Franz Wagner (22) attende fermamente Milwaukee. Se la squadra allenata da Doc Rivers dovesse scendere al terzo posto, potrebbe ereditare il Filadelfia nel primo turno dei play-off. Uno scenario da evitare a tutti i costi.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *