6 consigli per renderlo più rinfrescante ed efficace


Quest'estate, una cosa è certa: l'ondata di caldo arriverà! Per far fronte al caldo estremo, molte case sono attrezzate di conseguenza piante verdi che rinfrescano l'atmosfera e potente (e costoso…) aria condizionata. Tuttavia, per le famiglie più modeste ed ecologiche, in genere ci rivolgiamo al ventilatore piuttosto che al condizionatore. Il problema è che questo dispositivo è noto per agitare l’aria ambiente, più che per raffreddarla effettivamente. Per ottenere una vera sensazione di freschezza e ottimizzarne il funzionamento, scopri questi piccoli consigli! Abbastanza per renderlo più efficace nel rinfrescare una stanza e far fronte alle temperature elevate, persino soffocanti, dell'estate in casa.

1) Scegli e mantieni saggiamente il tuo fan

Per ottimizzare l'effetto del tuo ventilatore, devi iniziare optare per un modello adatto.
-Se ne vuoi solo uno per rinfrescarti, un ventilatore da terra con una potenza di 20 m3/min sarà più che sufficiente. Per rinfrescare una stanza da 20 a 30 m2, invece, ti consigliamo di scegliere un prodotto con una potenza minima compresa tra 100 e 150 m3/min. In questo caso, scegli un ventilatore da terra o un ventilatore a colonna.
-Al momento dell'acquisto ricordatevi anche di controllare se dispone di a funzione “oscillazione”.. Questa funzione molto utile permette, quando attivata, di aspirare l'aria calda in modo più efficiente.
-Infine c'è anche il ventola di nebulizzazione (da utilizzare in ambiente ventilato per limitare l'accumulo di umidità). Dotato di serbatoio per l'acqua, diffonde finissime goccioline nell'aria ambiente, riducendo così la temperatura della camera da letto o del soggiorno fino a 6°C.

READ  Si può mangiare lo yogurt scaduto? Per quanto tempo va bene?
fan
Crediti: StockSnap / Pixabay

2) Mantieni il tuo ventilatore per mantenerlo in buone condizioni

Una volta scelto il modello, pensaci anche spolverarlo regolarmente, che garantirà una potenza ottimale alla sua massima capacità. Inoltre, eviterà che le allergie agli acari della polvere peggiorino! Per la pulizia è possibile utilizzare un panno morbido e privo di pelucchi (ad esempio un panno in microfibra) leggermente inumidito con acqua.

3) Orientare correttamente il ventilatore per rinfrescare meglio l'ambiente

Evita di posizionare il ventilatore davanti a te, in una posizione fissa. Poiché solleva polvere e allergeni, rischia di farti ammalare e di irritare i seni. Preferisci lasciargli spazzare la stanza da sinistra a destra per non prendere un brutto raffreddore.

ventilatore rivolto verso la finestra per estrarre l'aria calda
Crediti: iStock

Meglio ancora: è anche possibile indirizzarlo verso l'esterno, non lontano dalla finestra per estrarre l'aria calda e introdurre aria fresca dall'esterno, rinnovando così l'aria ambiente. Naturalmente questo non funziona quando fa un caldo torrido a metà pomeriggio, ma è l'ideale a fine giornata per rinfrescare in una decina di minuti una stanza che ha accumulato calore durante il giorno. Puoi anche posizionarne un altro sul lato opposto per favorire il flusso d'aria.

4) Utilizzare un foglio umido per renderlo più efficace

Il semplice fatto diinstallare un lenzuolo umido, un asciugamano che esce dalla macchina o uno stendino per la biancheria bagnata steso davanti all'apparecchiatura può fare la differenza. Infatti l'aria espulsa risulterà umidificata, rendendola istantaneamente più fresca. Abbastanza per rendere le temperature più piacevoli senza sforzo! Tuttavia, non depositare non il bucato umido direttamente su di esso, perché potrebbe gocciolare accidentalmente dell'acqua su di esso e provocare un pericoloso cortocircuito. Utilizza quindi lo stendino o una sedia per stendere la biancheria bagnata senza rischiare la folgorazione.

READ  La mattinata “commovente” di Laure Manaudou, la prima tedofora francese della fiamma olimpica

5) Acqua ghiacciata per ottenere lo stesso effetto dell'aria condizionata

bottiglia d'acqua ventilatore ondata di caldo caldo estivo
Crediti: iStock

Non c'è bisogno dell'aria condizionata quando hai un ventilatore e un congelatore! Puoi infatti congelare una bottiglia d'acqua, un impacco di ghiaccio o semplicemente appoggiarvi una ciotola d'acquaacqua refrigerata rivolta verso il ventilatore per ottenere un effetto rinfrescante molto potente. Ricordatevi solo di prevedere un supporto per posizionare l'acqua ghiacciata davanti alla griglia.

6) E se hai un ventilatore da soffitto, cosa dovresti fare?

Il ventilatore da soffitto ha due posizioni: una invernale (per una migliore distribuzione del calore prodotto dal riscaldamento) e una estiva (per favorire il raffrescamento dell'ambiente). Ma come fai a sapere se le lame girano nella giusta direzione? Se essi ruotare in senso antiorario, questo permette all'aria calda di essere aspirata verso l'alto. Quindi è un buon segno! Inoltre, controlla che sia la velocità è elevata per un effetto di raffreddamento più efficace.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *