Acqua dolce sulla Terra quattro miliardi di anni fa?


Una nuova ricerca sta scuotendo le nostre idee su come i continenti siano apparsi per la prima volta sulla Terra. Ora indicano che le aree terrestri contenenti acqua dolce potrebbero essere emerse dagli oceani primordiali molto prima del previsto, solo seicento milioni di anni dopo la formazione iniziale del nostro pianeta.

Quando si è verificato il primo ciclo idrologico?

Il processo del ciclo idrologico, che comporta lo scambio di acqua tra terra, oceani e atmosfera, è di cruciale importanza nell’evoluzione del vie. Si presume che le prime forme di vita unicellulari siano state confermate lì circa 3,48 miliardi di anni nel Cratone Pilbara nell'Australia Occidentale, infatti sono emersi in presenza di acqua meteorica fresca su masse terrestri in ambienti termali.

Tuttavia, la cronologia precisa dell’inizio dell’interazione diffusa tra l’acqua dolce e la crosta continentale emersa è rimasta fino ad oggi indeterminata, a causa della mancanza di prove concrete che ci riportino a questo lavoro.

I ricercatori hanno recentemente effettuato attente analisi sui cristalli di zircone estratti dalle Jack Hills nell'Australia occidentale. Questi cristalli sono straordinariamente robusti e possono fornire preziose informazioni sulle condizioni ambientali della Terra primordiale.

Acqua dolce presente quattro miliardi di anni fa

Versare questo studio specificogli scienziati hanno concentrato le loro analisi sugli isotopi dell'ossigeno presenti nell'organismo cristalli di zircone. Nel dettaglio, l'acqua, sia salata che dolce, contiene diversi isotopi di ossigeno, le cui proporzioni variano a seconda di diversi fattori. Nel caso degli zirconi di Jack Hills, i ricercatori hanno scoperto livelli più elevati di isotopi leggeri di ossigeno. Questa osservazione è cruciale, perché suggerisce che questi cristalli si siano formati interagendo con l'acqua dolce.

READ  un raro evento rivelerà presto il suo legame segreto con la Luna

Per supportare questa conclusione, gli scienziati hanno utilizzato tecniche di datazione radiometrica per determinare l’età dei cristalli di zircone. Per fare ciò, hanno misurato i rapporti dei diversi isotopi dell'uranio nei campioni. I risultati hanno poi mostrato che alcuni cristalli risalgono a 3,4 miliardi di anni fa, mentre altri sono ancora più antichi, risalenti al circa 4 miliardi di anni.

cristalli di zircone d'acqua dolce
Jack Hills, in Australia, è stato il luogo della scoperta di alcuni dei cristalli più antichi del mondo. Crediti: NASA/GSFC/METI/ERSDAC/JAROS e team scientifico ASTER Stati Uniti/Giappone

La terra è emersa molto prima del previsto

Sappiamo che l'acqua dolce sarebbe stata presente solo se in questa fase della vita della Terra fosse già iniziato un ciclo idrologico (evaporazione e precipitazione) e che quest'acqua priva dei minerali presenti nell'acqua salata non avrebbe potuto esistere solo sulle parti emerse della crosta continentale.

Se l’acqua dolce fosse effettivamente presente sulla Terra circa quattro miliardi di anni fa, ciò suggerisce necessariamente che ciò accada presenza di terre emerse solo 600 milioni di anni dopo la formazione della Terra (che ha avuto origine circa 4,6 miliardi di anni fa) in un’epoca in cui si pensava che il nostro pianeta fosse in gran parte coperto da oceani. Se confermati, questi risultati potrebbero trasformare la nostra comprensione della storia primordiale della Terra.





Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *