Acufene, perdita dell'udito… come proteggersi?


Potresti sentire strani rumori e persino suoni squillanti provenienti dall'interno delle tue orecchie. Questo è l'acufene. Non provengono dall’esterno e la loro insorgenza ha un legame diretto con la perdita dell’udito. Oltre alle protezioni acustiche che aiutano a proteggere le orecchie dall'inquinamento acustico, esistono anche soluzioni efficaci e sostenibili per aiutarti a risolvere i tuoi problemi di udito.

Cosa causa l’acufene?

In generale, l’acufene deriva da una disfunzione della funzione uditiva. La maggior parte ha un'origine neurosensoriale. Questo è il motivo per cui colpiscono tutte le parti dell'orecchio. Ciò coinvolge la parte periferica così come l'orecchio interno o la corteccia.

Molto spesso è un danno all’orecchio interno o una disfunzione delle fibre nervose uditive a provocare l’acufene. Questo è il motivo per cui gli specialisti associano queste anomalie alla perdita dell’udito. Il che è tutt’altro che sbagliato, perché l’80% degli acufeni provoca la perdita dell’udito. L’iperacusia è un’altra probabile causa dell’acufene. Questo termine è usato per riferirsi all'accresciuta sensibilità delle tue orecchie ai suoni che ricevono.

La spiegazione scientifica data all'acufene sembra essere la risposta della corteccia in caso di perdita dell'udito. Quest'ultimo propone, come correzione, meccanismi di compensazione che hanno come corollario un'anomalia delle attività generate in tutto il condotto uditivo.

Questi disturbi, che in realtà denotano una saturazione del sistema uditivo, vengono percepiti dal sistema nervoso come rumori ricevuti pur non emanando dall'ambiente esterno. Oltre ad essere spiacevole, l’acufene è insopportabile e rende irritabile chi ne soffre.

Quali sono i fattori di rischio?

Tra i fattori di rischio per l’insorgenza dell’acufene c’è l’età. Gli anziani, infatti, sono più esposti all’insorgenza dell’acufene a causa dell’altissimo rischio di perdita dell’udito associato a questa categoria di persone. In generale, le persone di età pari o superiore a 65 anni sono ad alto rischio di presbiacusia. Ma questa anomalia può manifestarsi già a partire dai 47 anni.

READ  Prima visione dei campi magnetici attorno al buco nero supermassiccio della nostra Galassia

Inoltre, è stato dimostrato che la sovraesposizione al rumore aumenta notevolmente il rischio di sviluppare l’acufene. Infatti, la distruzione irreversibile delle cellule dell’orecchio interno è attribuita all’esposizione a volumi sonori elevati. Inoltre, questi rumori causano danni alle fibre nervose uditive.

Secondo un recente studio, nel 25% dei casi l’acufene è il risultato di un trauma cronico da rumore. Ciò riguarda soprattutto i lavoratori di diversi settori come quello del legno, dei minerali, della meccanica, della molatura, della pneumatica, della tessitura, della frantumazione, senza dimenticare chi utilizza esplosivi.

Come proteggersi dall'acufene?

Tra le molteplici soluzioni offerte dagli specialisti, risulta fondamentale indossare i dispositivi di protezione individuale. Per fare questo, i lavoratori del mondo dello spettacolo, le persone che lavorano negli aeroporti e coloro che lavorano nei cantieri edili, nelle fabbriche e in altri luoghi rumorosi sono tenuti a indossare DPI. Tappi per le orecchie, cuffie con cancellazione del rumore e molti altri accessori possono essere utilizzati a questo scopo.

Si ricorda, inoltre, che l'utilizzo dei DPI non esenta dal rispetto delle misure di sicurezza negli spazi di lavoro. Ad esempio, dovresti evitare la sovraesposizione al rumore per lungo tempo.

Inoltre, evitare di posizionarsi vicino a fonti di rumore come gli altoparlanti. Se ti capita di fare o ricevere una chiamata, allontanati dalle zone rumorose per non dover gridare o chiedere alla persona che stai chiamando di farlo.

Se ascolti musica utilizzando le cuffie, imposta il volume delle cuffie su un valore non superiore a 100 decibel. Inoltre, prendi in considerazione di fare delle pause durante l'ascolto per far riposare le tue orecchie. Ciò eviterà danni al tessuto uditivo e preserverà la buona qualità del tuo udito.

READ  un progetto sulle mangrovie per combattere il riscaldamento globale





Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *