Alexandre Lacazette: i Giochi, “la mia ultima possibilità di vincere qualcosa con la squadra francese”



Non scelto da Didier Deschamps per disputare gli Europei in Germania con la Francia, Alexandre Lacazette trascorrerà comunque l’estate in azzurro. L’attaccante dell’Olympique Lyonnais, secondo capocannoniere stagionale della Ligue 1 (19 gol), proverà a portare il suo talento e la sua esperienza ad una squadra francese che punta a conquistare una medaglia d’oro alle Olimpiadi giocate in casa.

“Non c’è pressione, ma c’è un po’ di eccitazione nel pensare che la Francia abbia vinto i Giochi Olimpici solo una volta (nel 1984), Lacazette si è confidato mercoledì a Clairefontaine durante un punto stampa in cui era accompagnato dalla sua amica Wendie Renard, capitano dei Bleues. Mi dico che sarebbe bello se fossimo noi a creare l’impresa. È la mia ultima possibilità di vincere qualcosa con la squadra francese, voglio davvero lasciare questa competizione con tanta gioia, quindi una medaglia. »

“Mi sento ospite”

Alexandre Lacazette sul suo status nella squadra francese U23

Anche Thierry Henry, l’allenatore, cerca di integrarlo velocemente e di metterlo a suo agio aumentando il numero di scambi con l’attaccante. « Mi parla tanto perché non ho ancora familiarità con tutte le tattiche, mi spiega cosa si aspetta dalla squadra e da me, – continuò Lacazette. Parla con me un po’ più che con altri. »

“Cerco di godermi ogni momento”

Alexandre Lacazette sulla preparazione alle Olimpiadi.

Nonostante la lunga stagione vissuta con l’OL, messa alla prova a livello psicologico visto che la squadra è passata dall’ultimo posto in campionato dopo quattordici giornate al 6° posto, qualificandosi per l’Europa, nell’ultima giornata, Lacazette assicura di non mancare né di freschezza fisica né mentale. “Ho avuto meno vacanze del solito ma il fatto di poter giocare con la squadra francese prende il sopravvento sulla stanchezza, disse l’aggressore. Sono felice di essere qui, è una preparazione lunga ma so che ne abbiamo bisogno. Avrò tutto il tempo per riposarmi dopo o quando mi fermerò. So che mi preparerà bene per la mia stagione, visto come lavoriamo. Ho parlato con il preparatore atletico che mi ha spiegato che non sarebbe stata solo una vacanza e che avremmo comunque lavorato bene. Posso confermarti che non ha mentito. Lavoriamo molto bene. (i JO) È qualcosa che non conosco quindi è facile esserne attratto, è qualcosa di nuovo, che sperimenterò solo una volta nella mia vita. Cerco di godermi ogni momento. »

READ  Mercato: Martin Terrier (Rennes) al Bayer Leverkusen



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *