Alexandre Sarr, n°2 del draft NBA: “È solo il primo passo”



“Questo è un momento storico con due francesi nei primi due posti del draft. Che cosa significa questo per voi?
Questo dimostra la quantità di talento che abbiamo in Francia. Sono molto felice per Zacc’ (Zaccharie Risacher, selezionato dal numero uno di Atlanta). Penso che la nostra nazionale sarà davvero forte in futuro.

Come hai reagito quando hai sentito chiamare il tuo nome dal commissario NBA Adam Silver?
Ero molto felice. È stato davvero un momento speciale. Quando vieni convocato, non importa in che ordine, è perché una squadra ha fatto una vera scommessa su di te. E ne sono molto grato. Non lo darò per scontato.

“Sono stato arruolato, certo, ma non lo dò per scontato”

Cosa ti entusiasma di più dell’andare a Washington?
Sono semplicemente entusiasta di unirmi a questa squadra. Li ho guardati molto la scorsa stagione. Penso di poter avere un impatto sul gioco di questa squadra e non vedo l’ora di aggiungere la mia esperienza a questa squadra.

READ  Colpito nella grande caduta di giovedì, Juan Ayuso non è partito per la 6a tappa del Delfinato

Sei cresciuto in una famiglia di giocatori di basket, con tuo padre Massar che giocava a livello professionistico, e tuo fratello Olivier che gioca con l’Oklahoma City… Quanto ti ha aiutato?
Mi ha aiutato molto, ovviamente. Mio padre ha sempre amato il basket e quando mi guardava giocare non era mai contento di ciò che vedeva. Aveva sempre qualcosa da dirmi per aiutarmi a migliorare. Penso che sia così che io e mio fratello siamo diventati bravi giocatori. E non potrò mai ringraziarlo abbastanza per questo.

Hai seguito un percorso non convenzionale tra il centro sportivo del Real Madrid, il programma Overtime Elite, poi un anno a Perth nel campionato australiano. Ti senti come se fossi alla fine del viaggio oggi?
Sento che questo è solo il primo passo. E allo stesso tempo, ho realizzato qualcosa che significava molto per me. Sono stato arruolato, certo, ma non lo dò per scontato. »



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *