Alina Grijseels dopo la qualificazione del Metz alle Final Four: “Ce lo meritiamo”



Qual è la tua sensazione dopo questa vittoria contro Bucarest (29-23) sinonimo di qualificazione alle Final Four (1-2 giugno a Budapest) in una partita in cui hai segnato rigori importanti (7/8 dt 5/5 rig. ) ?
Non mi interessa quanti gol ho segnato. Sono così orgoglioso della nostra squadra che è arrivata alle Final Four. Abbiamo lavorato così duramente in questa stagione per questo. Andare a Budapest era un grande obiettivo, ci siamo riusciti quindi sono orgoglioso e felice.

Quando ha capito che si sarebbe qualificata, dopo il successo dell'andata a Bucarest (27-24)?
Forse negli ultimi cinque minuti. Sapevamo che Bucarest è una squadra molto forte, avevamo solo tre gol di vantaggio dopo l'andata. E nella pallamano fai due errori, prendi due contropiedi e tutto cambia. Sapevamo che sarebbe stata dura per sessanta minuti. Lo abbiamo visto all'intervallo, c'era un solo gol nell'anticipo (15-14). Sapevamo che dovevamo alzare la voce. Eravamo calmi e abbastanza fiduciosi da guidare per tutto il tempo. Penso che ce lo meritiamo.

“Tutto è possibile: un fine settimana, due partite”

Qual è la qualità principale della tua squadra?
Rimaniamo uniti. Tutti conoscono il proprio lavoro, ognuno è importante nel proprio ruolo.

Tra tre giorni (8 maggio) andrai a Brest per la partita decisiva per il titolo di campione di Francia, come riuscirai a gestirla?
Oggi abbiamo il diritto di festeggiare un po’. Ma abbiamo davvero in mente la partita di Brest perché sappiamo che dobbiamo vincere perché vogliamo vincere il campionato (il Metz è il campione in carica). »



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *