Alizé Cornet sulle sue ultime ore prima del pensionamento: “Ho sognato Rafa tutta la notte”



“È stata l’ultima partita della tua carriera, faccia a Zheng Qinwenraccontaci le tue ultime 24 ore e le emozioni che hai vissuto.
Era piuttosto pacifico. Ciò che è stato complicato è stato proiettarmi nella mia partita in modalità competitiva e anche prepararmi, se non fosse andata bene, per quello che sarebbe seguito, per l'emozione che forse sarebbe accaduta. Ho sognato Rafa tutta la notte. (Ride) Ho sognato che mi offriva una partita in 3 set vincenti a Strasburgo. Improbabile! Durante il riscaldamento di questa mattina, ho capito che questa potrebbe essere potenzialmente l'ultima volta ma sempre in una dinamica di essere nel momento presente e in quello che devo fare e non dirmi già, questa è la fine. Ora posso dirmi: è la fine e ho dato il massimo in campo.

Come ti sei sentito al match point?
Allora, a dire il vero, mi dissi: ho perso la partita, mi faceva incazzare ma non avevo la spinta per dirmi che era l'ultima. Ho cercato di concentrarmi fino alla fine. Mi ha scosso guardare il video che era stato preparato per me, poi ho capito un po' di più che era la fine e quanta strada avevo fatto.

“All’improvviso si ferma, devi ridare un senso alla tua vita”

READ  Brice Samba, capitano del Lens, sull'interesse dell'OM per Franck Haise: "Vogliamo che resti qui"

Cosa vorresti che le persone ricordassero di te?
Che sono una giocatrice completa che ha condiviso le sue emozioni, positive o negative, durante tutta la sua carriera. Qualcuno che lotta fino alla fine, che alla fine è appassionato, semplicemente appassionato del suo sport, che vuole vincere ed è disposto a morire per questo. Ho dimostrato più di una volta che è il mio temperamento. Le persone mi amano o non mi amano per questo ma in ogni caso non posso negare questa parte di me e penso che mi abbia portato dove sono oggi.

E adesso ? Come pianifichi il futuro?
Adesso devo già digerire tutto questo. Quando ho visto il video e ho realizzato quanta strada ho fatto da quando avevo 14-15 anni, ancora mi dicevo… Che viaggio, che costanza a questo livello. È vero che dovrò iniziare un secondo capitolo con un tuffo nell'ignoto. Sì, scrivo i miei romanzi, ho i miei libri, questo mi rassicura. Ho un cambiamento di carriera che è quasi pronto. Il ritmo della vita non sarà più lo stesso e questo, ovviamente, fa paura perché quando sei in missione da 20 anni e all'improvviso si ferma, devi dare di nuovo un senso alla tua vita. »



Source link

READ  Un'indagine interna è stata aperta allo Stade Brestois in seguito alle accuse dei giocatori

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *