Amélie Mauresmo sull'atmosfera del Roland-Garros: « L'alcol è finito ovunque »



“Qual è la tua posizione riguardo alle critiche sull'atmosfera sugli spalti del Roland-Garros?
Dopo il Covid abbiamo osservato un'evoluzione nel comportamento delle persone in termini di atmosfera. Ne siamo rimasti molto soddisfatti, le emozioni sono tornate e la gente aveva fame di rivivere questo tipo di emozione. E poi abbiamo osservato, in particolare durante la partita tra David Goffin e Giovanni Mpetshi Perricard che alcune persone hanno effettivamente superato il limite. Quello che voglio ricordare è che siamo felici di vedere l'atmosfera e le emozioni, che gli spettatori siano lì. D’altra parte, saremo intransigenti sul rispetto dei giocatori e del gioco.

Concretamente, quali sono questi limiti?
Rispetto per il giocatore e rispetto per il gioco Parole fuori posto, oggetti lanciati, non è niente. Le istruzioni date ai servizi di sicurezza sono molto chiare e non ci saranno esitazioni. Quello che voglio è mantenere questo entusiasmo per il tennis, per il gioco.

“Se c’è il minimo comportamento che va oltre il limite, quella sarà l’uscita”

Come pensate di garantire che i limiti non vengano superati?
Ho passato personalmente le istruzioni agli arbitri, che devono essere iperreattivi a tutto ciò, cercando di controllare il campo e ciò che sta accadendo. Penso che molti arbitri abbiano molta esperienza. Per le partite un po' calde scegliamo anche arbitri esperti e che soprattutto siano pienamente capaci di gestire la partita e il pubblico. Se c’è anche il minimo comportamento che oltrepassa il limite, quella sarà l’uscita. Anche se identificare una persona non è sempre facile. L'energia e l'entusiasmo sono molto positivi ma bisogna rispettare i limiti.

READ  Porsche domina la prima giornata di test a Spa

Cambierà qualcosa riguardo al consumo di alcol?
Finora l'alcol era autorizzato sugli spalti, all'esterno della tribuna dei giocatori e della tribuna presidenziale. Adesso è finita ovunque.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *