Ampia vittoria sul Tottenham, il Newcastle entra nella top 6 della Premier League



L’innovazione non potrebbe essere meglio convalidata. Il club di Newcastle ha offerto una maglia “intelligente” questo fine settimana per i suoi fan non udenti e con problemi di udito, con sensori che ti permettono di sentire l'atmosfera dell'intero stadio. Già noto per il suo senso della festa, il St James' Park canta da tempo la gloria dei suoi giocatori, autori di una manifestazione questo sabato pomeriggio contro il Tottenham (4-0).

Dopo una mezz'ora intensa (quattro tiri per parte), il punteggio è oscillato a favore dei padroni di casa secondo uno schema di gioco che si è ripetuto per tutta la partita: attacchi rapidi. Il primo gol è arrivato su una palla respinta dalla distanza. Anthony Gordon, con ammirevole facilità tecnica, ha lottato per strappare la palla a Iyenoma Udogie e servire il suo compagno di squadra Alexander Isak. Su un gancio ha messo sulle natiche il suo avversario Micky Van de Ven e ha concluso alla grande a bruciapelo (1-0, 30esimo).

Gordon-Isak, duo focoso

Gli uomini di Ange Postecoglou, fino ad allora ispirati, crollano. Battuti in tutti gli ambiti del gioco, non hanno ritrovato la creatività. Senza molla, troppo vicini l'uno all'altro, furono ripresi. Dall'inizio del secondo tempo, Bruno Guimaraes recupera una palla sui piedi di Son, che ha poca influenza ed esce al 58', per lanciare idealmente in profondità il divoratore di spazi di nome Isak.

Ha lasciato Van de Ven, il cui pomeriggio è stato un calvario, per regolare con calma Vicario (3-0, 50esimo). Il suo 17esimo gol stagionale. Con una media di 0,86 gol in 90 minuti, è l'attaccante più efficiente del campionato. La festa è stata totale, grazie al colpo di testa di Fabian Schär sul sedicesimo corner ottenuto dai compagni (4-0, 86esimo), ripreso perfettamente dall'immancabile Gordon.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *