Andrea Giani (Blues) dopo la vittoria contro l’Italia in Lega delle Nazioni: “Il gruppo si è preso le sue responsabilità”



Andrea Giani, allenatore della squadra francese, L’Italia vince 3-2 nei quarti di finale della Nations League: “È stata una partita difficile, abbiamo avuto una partenza abbastanza lenta, con sei palloni in transizione in attacco e zero punti. E gli italiani hanno servito bene. Ho cambiato giocatori, l’importante è che la squadra trovi le soluzioni. Il gruppo si è preso le sue responsabilità al servizio, in attacco mi piace perché avevamo due obiettivi: andare al tie-break (essere sotto 2-1)e vincere il tie-break. La nostra squadra giocherà il tie-break, dovrà farsi trovare pronta. L’aspetto fisico è importante, ma soprattutto quello mentale. Adesso l’importante è giocare contro la Polonia (sabato in semifinale), che qui gioca per vincere (a Lodz, a casa sua). È un buon momento per confrontarti. »

Kevin Tillie, ricevitore-attaccante: “Durante la VNL avevamo detto che dovevamo puntare al tie-break, per prepararci ai momenti di pressione importanti… Quando comunque perdiamo 2-1 dobbiamo provarci, e così siamo partiti alla grande. brutto inizio (0-4, 1-5)dovevamo poi trovare un buon livello di gioco (gli italiani) hanno servito bene e hanno tenuto bene i ricevimenti, per fortuna alla fine li abbiamo spediti. E’ bello ma sarà faticoso per domani (SABATO) ! La Polonia è forte, serve bene, se riusciamo anche a servire bene e a tenere la ricezione potremo fare una buona partita. »

READ  Grégory Poirier, promosso in Ligue 2 con il Martigues: "Pochi avevano scommesso su di noi"

Benjamin Toniutti, passante e capitano: “Forse ci aspettavamo un po’ troppo, perché non avevano le loro stelle ed erano molto aggressivi. Ci è mancata aggressività sulle palle alte, non sapevamo come far accadere certe situazioni. Sì, avevamo dei dubbi, va detto. Ci hanno messo in difficoltà, non avevamo niente da perdere, i ragazzi si stanno giocando la loro selezione per i Giochi, quindi è stato complicato, è bello avercela fatta. Lo dico spesso, ma abbiamo bisogno di tutti. La nostra squadra è fatta così, ognuno deve portare qualcosa. Contro la Polonia non saremo favoriti, ma siamo a un mese dalle Olimpiadi, vogliamo competere contro le grandi. »



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *