Andreeva approfitta di una Sabalenka indebolita per raggiungere la sua prima semifinale del Grande Slam



Con la faccia con una smorfia, piegata a metà, la partita di Aryna Sabalenka (2a) non è stata una corsa tranquilla. Fisicamente indebolita, la bielorussa ha ceduto alla russa Mirra Andreeva (38esima), in tre set (6-7, 6-4, 6-4). La 17enne ha approfittato delle difficoltà fisiche della sua avversaria per raggiungere la prima semifinale della sua carriera.

Sabalenka ha dovuto chiamare due volte la squadra dei tecnici, e rientrare negli spogliatoi tra i due set, per cercare di produrre un buon livello di gioco. Ma anche così il bielorusso ha mostrato tanti segnali di sofferenza, a volte smorfie, a volte stiramenti , e soprattutto un servizio lontano dai suoi standard.

Nonostante abbia perso il primo set, Andreeva è riuscita ad alzare il suo livello e a conquistare il secondo set. Nonostante una Sabalenka fisicamente migliore, la russa è riuscita a passare in vantaggio e raggiungere la sua prima semifinale in carriera. Affronterà l'altra sorpresa delle ultime quattro semifinaliste, l'italiana Jasmine Paolini (15esima).

Maggiori informazioni a seguire…



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *