Appena vincitore della Top 14, Mathis Castro-Ferreira già pronto per i Baby Blacks durante il Mondiale U20



Quando sei giovane non hai tempo, mangi tutto quello che c’è da mangiare. Dopo essersi appena laureato campione di Francia con lo Stade Toulousain per la sua prima stagione tra i professionisti, Mathis Castro-Ferreira giocherà giovedì contro i Baby Blacks per la seconda partita del girone dei Bleuets nella Coppa del Mondo il successo inaugurale contro la Spagna Sabato (49-12).

E questo gli va bene. Logicamente frustrato dalla fase finale della Top 14 alla quale ha assistito dalla tribuna, il giovane della terza fila (20 anni) potrà sfogarsi. Dopo il Brenno riportato da Marsiglia e comunione in Campidoglio – “Ho festeggiato con moderazione”, giura – “MCF” è volato per unirsi alla squadra francese under 20 in Sud Africa. Appena arrivato, Castro-Ferreira aveva già voglia di giocare con i suoi amici.

“È arrivato emozionatosorride l’allenatore Sébastien Calvet. Voleva allenarsi ma abbiamo deciso di fargli prima un controllo. » Passato nelle mani dei preparatori atletici, Castro-Ferreira ha soddisfatto tutte le aspettative. Per questo giovedi giovedi contro la Nuova Zelanda (16.30), a pochi giorni dalla trasferta.

La sua entusiasmante stagione allo Stade Toulousain (17 partite di cui 9 titolari), scandita da 9 mete, ha attirato l’attenzione su di lui. Incarna il futuro a breve termine del rugby francese. La sua disinvoltura con la palla in mano, la sua ferocia nella lotta e la sua leadership lo rendono un elemento chiave di questi Bleuets vintage 2024. Per tutti questi motivi, lo staff non ha esitato a lungo prima di gettarlo nella fossa dei leoni.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *