Aurélien Paret-Peintre, vincitore della 5a tappa del Tour des Alpes: “Ci dà fiducia” prima del Giro



Aurélien Paret-Pittore (vincitore della 5a ed ultima tappa del Giro delle Alpi) : “Era un po’ lo scenario che speravo dall’inizio della settimana. Le sensazioni sono state molto buone, anche se ho mangiato male nella prima tappa. Ho gestito bene la mia settimana. È bello finire così oggi (Venerdì). Valentin ha passato una settimana molto bella. Gli darà fiducia. Deve anche sapersi esprimere e trovare automatismi. A livello di squadra, la settimana è stata un successo. Non abbiamo nulla da invidiare alle grandi squadre. Avevamo una squadra davvero omogenea, al Giro sarà quasi lo stesso gruppo. Fa bene, ci dà fiducia. »

Valentin Paret-Peintre (3° della 5° tappa del Tour des Alpes) : “È una giornata di successo. Non lo sapevamo davvero cadere il giorno prima se Ben (O'Connor) sarebbe stato bello. L'idea era, come minimo, assicurarsi il 2° posto assoluto e provare a vincere la tappa. Penso che abbiamo raggiunto i nostri obiettivi. Ma la cosa più importante resta il Giro tra due settimane. Qui è stata una corsa ad accaparrarsi gli automatismi. Questo è quello che abbiamo fatto. Abbiamo lavorato bene con Ben, è incoraggiante. »

Romain Bardet (4° della 5° tappa del Tour des Alpes) : “Sapevamo che la finale sarebbe stata un po' difficile, c'erano ancora parecchie persone in partita e il vento non favoriva le offensive. E' una bellissima ultima tappa, molto incisiva con un finale un po' più strategico rispetto agli altri giorni. Sono molto felice per Aurélien (Paret-Pittore), un ragazzo che mi piace davvero. Non avevo pensato a lui prima degli ultimi 300 metri, che il ciclismo è uno sport molto bello. Ha fatto il lavoro per la squadra, ha guidato da lontano ed è stato ancora lì nella finale per vincere in volata. Da parte mia, la forma è piuttosto buona. È una settimana senza risultati ma è la prima pietra posta prima del Giro. »

READ  Vincitore di Kaunas, il Monaco convalida la qualificazione ai quarti di finale di Eurolega



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *