Axel Zingle lascerà Cofidis per unirsi a Visma-Lease a Bike nel 2025



La decisione è stata ponderata con attenzione, ma Axel Zingle l'anno prossimo non vestirà più i colori della Cofidis, squadra con cui ha esordito da professionista nel 2022. 25 anni ed giunto al termine del suo contratto con la struttura del nord, il corridore alsaziano si impegnerà per tre anni con la formazione Visma-Lease Bike a partire dalla prossima stagione.

Se dietro le quinte la trattativa è già conclusa, ovviamente nulla sarà ufficiale prima del 1° agosto, data di apertura del mercato. Contattato telefonicamente per confermare le nostre informazioni, il suo agente Christophe Le Mével non ha risposto alla nostra richiesta. Tuttavia, tutto indica che Zingle si unirà alla squadra composta dal danese Jonas Vingegaard e dal francese Christophe Laporte l'anno prossimo.

Tutto è precipitato durante la campagna delle classiche fiandre durante la quale i dirigenti della squadra olandese hanno urgente bisogno di raggiungere un accordo il più rapidamente possibile con il nativo di Mulhouse, vincitore questa stagione delle Boucles de l’Aulnea Châteaulin, e autore di sette secondi posti.

Verso la non selezione per il Tour dopo questa decisione

Se Zingle ha optato per il progetto proposto dal team Visma-Lease a Bike, l'interesse da parte di altri grandi team del World Tour si è rivelato particolarmente importante, anche al di là di quanto potesse immaginare. Così, quasi dall'inizio della stagione, si sono posizionate con insistenza le squadre Bahrain-Victorious, Movistar, Soudal Quick-Step, UAE Team Emirates e più timidamente Ineos Grenadiers. Considerando il futuro della sua carriera, l'alsaziano ha ricordato che la squadra di Tadej Pogacar era stata la prima a fargli un'offerta contrattuale uscendo dalle fila dei dilettanti, prima che decidesse di unirsi alle fila del Cofidis, più probabile, secondo lui, a farlo crescere in quel momento.

READ  Nominati gli arbitri per le semifinali Top 14

La partenza di Zingle all'estero non è la notizia migliore per la squadra guidata da Cédric Vasseur, che potrebbe perdere anche Guillaume Martin. Tuttavia, proprio come aveva fatto l'anno scorso con Victor Lafay, partito per il Décathlon-AG2R La Mondiale, il manager del nord ha lavorato duro per cercare di convincere Zingle a continuare un po' più in là l'avventura nelle file di Cofidis . I colloqui sono iniziati ancor prima della fine della stagione 2023.

Se le argomentazioni sportive ovviamente hanno resistito, sicuramente l'aspetto finanziario ha fatto la differenza al momento della scelta, anche se i dirigenti della Cofidis erano pronti ad uno sforzo relativamente rilevante. Vasseur avrà provato di tutto. Mentre Zingle si prepara a competere nei Campionati di Francia questo fine settimana in Normandia, le conseguenze della sua decisione dovrebbero portare alla mancata selezione all'interno del team Cofidis per il Tour de France, a meno che non diventi campione nazionale su un percorso che sembra adattarsi perfettamente a lui. .



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *