Battuti in Nations League, i Blues si preparano ancora ai Giochi



Dov'è la squadra francese a due mesi dalle Olimpiadi? Non ancora al livello di una medaglia di bronzo agli Europei. La Slovenia, che ha lasciato un solo set agli Azzurri Mercoledì ad Antalya, è certamente preparato per la Società delle Nazioni, alla ricerca di punti per la qualificazione olimpica attraverso il ranking mondiale (6° dopo la vittoria di mercoledì, la Francia è scesa all'8° posto), ed è rimasto sull'onda della sua maratona del giorno prima, contro l’Olanda (vittoria 27-25 al tie-break). Ma senza la loro risorsa migliore, Rok Mozic (caviglia), e il loro capitano, Tine Urnaut, rimasti in panchina, gli sloveni hanno mostrato ai Blues il gap da colmare per competere con i migliori. “Dobbiamo avere le stesse motivazioni della Slovenia, anche se non cerchiamo la classifica, ha insistito l'allenatore Andrea Giani. Quando vinci una partita, è un passo avanti e possiamo andare avanti. »

Fin dai primi scambi, Toncek Stern (18 punti) e i suoi hanno raffreddato i campioni olimpici quanto l'aria condizionata del palazzetto dello sport della località balneare turca, mentre il punteggio si è fatto pesante come l'atmosfera fuori (10-16). La causa è stata la forte pressione sul servizio, seguita da quella del muro una volta che la ricezione francese si è più o meno stabilizzata. E tante colpe francesi (35), per una volta un po' meno generate dal servizio (19). “Un po’ di tutto non lo era, lamenta il libero Jenia Grebennikov. È un peccato perché nel terzo set si è visto un po' dei francesi e nel quarto non siamo riusciti a cambiare la situazione. (15-20, 19-20, 21-25)…»

READ  Emma Terebo e Beryl Gastaldello si sono qualificate per le Olimpiadi del 2024 nei 100 dorso

Guidata da Earvin Ngapeth (18 punti, di cui 3 muri e 2 ace), la squadra francese non si è fatta prendere dall'attacco (efficienza complessiva del 41,7%). « Nel secondo set abbiamo avuto qualche contropiede che poteva darci ritmo e non siamo riusciti a realizzarlo, ha giudicato il traghettatore e capitano Benjamin Toniutti. Contro una squadra di questo livello bisogna saper sfruttare ogni occasione. »

Chinenyeze avverte dolore al ginocchio destro

Gli azzurri sono quindi ancora in allenamento, e le prove continuano, in particolare sulla coppia passante, Benjamin Toniutti e Théo Faure sempre al servizio di Antoine Brizard e Jean Patry. “Non è determinato in anticipo, ma dà ritmo, spiega Toniutti. Lavoreremo ancora su altre cose, abbiamo bisogno di tutti. » L'unico vero avvertimento è arrivato da Barthélémy Chinenyeze, il cui dolore al ginocchio destro, persistente per tutta la stagione, si è risvegliato all'inizio dell'ultimo set, costringendolo a uscire. Un motivo in più per non schierare giovedì (16) la squadra centrale contro una seconda squadra proveniente dagli Stati Uniti.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *