Béatrice Edwige prolunga per due stagioni al Ferencvaros



Era nell'aria, ora è ufficiale: Béatrice Edwige prosegue la sua carriera e ha scelto di restare all'FTC Ferencvaros, club ungherese al quale è arrivata nel febbraio 2022. A 35 anni, la francese ha prolungato il suo contratto per due stagioni. “FTC è sempre stata la mia prima scelta. È un club che ha avuto fiducia in me in un momento difficile dopo Rostov »spiega il perno internazionale.

In seguito al conflitto tra Russia e Ucraina, e alla sospensione dei club russi dalle manifestazioni europee, Edwige ha lasciato il Rostov dove è arrivata nel 2021 dal Györ, in prestito. “Soprattutto, la FTC è come una famiglia con il club e i nostri grandi tifosi. Entra a far parte della squadra di 36 (che avrà il 3 ottobre) è fortunato per me. Mi trovo bene alla FTC, come a casa. E’ un club che mi tratta con rispetto e mi trovo bene anche con l’allenatore”aggiunge.

Campione ungherese in questa stagione

Al suo arrivo nel club situato alla periferia di Budapest, si integra rapidamente e vince la Coppa d'Ungheria contro il Györ; la sua avventura con Fradi (il nickname della FTC) si estende quindi su due stagioni.

READ  L'allenatore dei portieri Stéphane Cassard lascerà lo Strasburgo per trasferirsi al Nizza

Ma nel dicembre 2022, al ritorno dagli Europei con i Les Bleues (4°), la pivot ha subito la rottura del legamento del ginocchio destro durante l'allenamento. La sua stagione 2022-2023 è quindi terminata. Tornata in campo, nell'agosto 2023, la francese ha vinto in questa stagione la Coppa d'Ungheria e soprattutto il Campionato Nazionale, davanti al Györ, considerato il club più grande d'Europa. Quanto basta per compensare la delusione per l'eliminazione ai quarti di Champions League, vinta proprio da Györ, per la sesta volta, domenica scorsa a Budapest davanti a Bietigheim.

Non selezionato per la preparazione alle Olimpiadi del 2024

Ciò che allevia anche la delusione di non essere stato accettato di Olivier Krumbholz nella lista per la preparazione olimpica a Parigi 2024 dove sperava uno dei pilastri della prima incoronazione della mano tricolore femminile ai Giochi Olimpici di Tokyo 2021 ritirarsi a livello internazionale, undici anni dopo la sua prima selezione. Una scelta giustificata dal tecnico della Nazionale con il fatto che Béatrice Edwige è utilizzata soprattutto in difesa, nella squadra francese, e che in una lista limitata a quattordici giocatori (più tre sostituti) per Parigi 2024, preferisce profili capaci di evolversi anche in attacco.

« Sono deluso ma lucido e realistico riguardo al livello degli altri giocatori nel mio ruolo, che è molto migliore del mio », commenta semplicemente Béatrice Edwige. Questa giocatrice di carattere, arrivata tardi alla pallamano dopo aver attraversato l'atletica, ha iniziato con i Bleues nel 2013. Ha vinto tutto nella squadra francese dove non tornava da Euro 2022: Europeo nel 2017, Europa nel 2018 e Olimpiade Partite nel 2021. In 141 presenze, ha segnato 105 gol, non così male per un giocatore etichettato come “difesa”.

READ  I velocisti africani potranno porre fine alla dominazione americana?



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *