Benjamin Toniutti, dopo la sconfitta dei francesi contro la Slovenia: “Dobbiamo continuare a lavorare”



Benjamin Toniutti, capitano della squadra francese battuto dalla Slovenia : “Hanno messo molta pressione e qualità al servizio, e a noi è mancato un po’ di contropiede. Nel secondo set abbiamo avuto alcuni contropiedi sui quali fare il punto e che potevano darci ritmo, e non siamo riusciti a realizzarli. Ciò significa che siamo sempre sotto pressione sul side-out (sul servizio avversario), contro una squadra che serve bene. Contro una squadra di questo livello bisogna saper sfruttare ogni occasione.

Fisicamente abbiamo affrontato una squadra che sta giocando le qualificazioni (per i Giochi Olimpici), forse più pronto di noi attualmente. Questa non è una scusa, hanno dominato in ogni settore. Dobbiamo continuare a lavorare per progredire, si vede la differenza quando loro hanno giocato senza il capitano (Tine Urnaut), un giocatore molto importante. Abbiamo ancora due mesi per lavorare di partita in partita su questa VNL (Lega delle Nazioni). »

Jenia Grebennikov, libero: “È un peccato che non cambieremo la situazione nel quarto (impostato)…Ci manca un po' più di qualità per dare una svolta alla partita, non ce l'abbiamo ancora perché siamo in un periodo di preparazione fisica e di lavoro a livello pallavolistico. Ma questa non è una scusa, hanno giocato molto bene. Servito molto bene, e quando abbiamo avuto una migliore ricezione siamo stati contrastati. Un po' tutto non è andato… È un peccato, perché abbiamo visto un po' di più la Francia nel terzo set. Impareremo da questo, tutto è utile, ma abbiamo ancora l'obiettivo di qualificarci per le Final 8. Abbiamo molta strada da fare. »

READ  Chris Finch: “Rudy Gobert ha stabilito una cultura difensiva in Minnesota”

Andrea Giani, allenatore della Francia: “La Slovenia era migliore, anche senza Tine (Urnauta). La differenza l'ha fatta la qualità dell'attacco, abbiamo commesso tanti errori diretti e siamo stati bloccati tante volte. Bisogna migliorare nelle situazioni difficili. E’ stato un buon test per vedere dove siamo. C'è ancora molta strada da fare. Dobbiamo sfruttare questa partita per progredire. E anche se non cerchiamo la classifica come la Slovenia, dobbiamo avere le stesse motivazioni. Quando vinci una partita, è un passo avanti e possiamo andare avanti. »



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *