Benoît Saint-Denis farà il suo ritorno contro Arman Tsarukyan… in lotta



Dopo Dustin Poirier, Benoît Saint-Denis affronterà un nuovo rinomato avversario, al Grand Dojo di Parigi, sabato 18 maggio. Si tratta di Arman Tsarukyan (27 anni, 22 vittorie, 3 sconfitte in MMA), numero 1 dei pesi leggeri nella UFC dopo la sua vittoria contro la leggenda Charles Oliveira, all'UFC 300, 14 aprile. Il combattimento, però, non avverrà nelle MMA, bensì nel grappling, questo sport da combattimento che condensa tutte le pratiche di lotta (tecniche di controllo, proiezione, immobilizzazione e sottomissione).

Il combattente francese (28 anni, 13 vittorie, 2 sconfitte, 1 nessuna decisione), battuto da Dustin Poirier durante l'UFC 299 a Miami il 9 marzo, ha annunciato il suo prossimo incontro canale Youtube questo venerdì, evidenziando il suo costante desiderio di combattere. “Mi conosci, non mi piace aspettare e mi piace essere attivo. Grappling professionistico, l'organizzazione si chiama ADXC e si svolgerà a Parigi il 18 maggio al Grand Dojo »ha spiegato “God of war” sul suo canale YouTube.

“Devo allenarmi molto perché affronterò Benoît Saint-Denis in una lotta di lottaTsarukyan ha successivamente confermato nel podcast del veterano Michael Bisping. Conosce il grappling, è una lotta dura anche per me, ma sono avvantaggiato perché sono cresciuto con il wrestling. »

READ  Boston vince a Miami e conduce 2-1 nella serie

Un grande test per “BSD” contro un eccellente grappler

Se questo incontro non costituisce il grande ritorno di Benoît Saint-Denis nell'ottagono dell'UFC, si tratta comunque di una prova su vasta scala contro uno dei migliori grapplers nella categoria dei pesi leggeri dell'UFC. Ex wrestler in gioventù, Arman Tsarukyan ha recentemente resistito a diversi tentativi di sottomissione da parte di Charles Oliveira, eccellente anche lui a terra, durante il loro scontro a UFC 300. Compreso un tentativo di ghigliottina così tanti, compreso lo stesso Oliveira, pensavano che avrebbe posto fine alla lotta.

Ha affrontato anche, nel 2019 e nel suo primo incontro in UFC, Islam Makhachev, allora in pista ascendente e oggi campione dei pesi leggeri nonché numero 1 Libra per libra (classificazione dei combattenti effettuata senza tener conto del loro peso, in base alla loro dominanza o meno nella loro categoria). Tsarukyan era riuscito, nonostante la sconfitta decisiva, a causare molti problemi al russo. Considera anche il loro confronto come uno dei più difficili che abbia dovuto affrontare.

Da parte sua, «BSD», che resta quindi su una sconfitta per KO. di fronte a Dustin Poirier, vuole sicuramente ritrovare attività e motivazione con questa entusiasmante sfida contro un avversario che gioca nella sua stessa categoria di peso e nella sua stessa organizzazione. Una sfida importante quindi, prima del ritorno alle MMA, e un'occasione per misurarsi con un lottatore molto bravo. Anche se non è da meno Saint-Denis, lui che è un ex praticante di jiu-jitsu e che il più delle volte finisce i suoi avversari con la sottomissione. Aveva anche causato molti danni a Poirier a marzo prima di perdere.

READ  Nessuna quota olimpica per le biposto francesi



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *