Camille Jedrzejewski vince la Coppa del Mondo di pistola 25 metri a Monaco



Niente può scuoterlo per diverse settimane. Camille Jedrzejewski, 22 anni, residente al Creps de Bordeaux, è onnipresente sui podi della maggior parte degli eventi a cui partecipa e, martedì, ha vinto di nuovo la finale della Coppa del Mondo di Monaco dopo un finale perfettamente gestito.

Terza in qualifica (588), Jedrzejewski si è fatta prendere dal panico con il suo secondo caricatore (2 su 5) e si è trovata provvisoriamente 7a su 8 in finale, prima di compiere una bella rimonta graduale con 4/5 e 5/5 (tre impeccabili turni delle serie da 4 a 6), che l'hanno riportata ai primi due posti.

Un'altra vittoria contro Vennekamp

Nel duello finale, contro la campionessa del mondo tedesca Doreen Vennekamp – che aveva già battuto mercoledì scorso a Osijek per il titolo di campionessa europea – non si è ceduta, impassibile e con occhio determinato nonostante due « shoot-off » (tiri -off) a causa di un pareggio. Un 5/5 (rispetto al 3/5 della tedesca) le ha dato la partita.

In questa stagione, la pistolera, a suo agio sia sui 10 m (precisione) che sui 25 m (velocità e precisione), colleziona quindi medaglie. Oltre al titolo di campionessa europea (25 m), ha anche vinto la Coppa del Mondo a Baku (10 metri) all'inizio di maggio e si è classificata seconda nel torneo di qualificazione olimpica a Rio de Janeiro (25 metri) a metà aprile. Per la sua ultima uscita in una competizione ufficiale prima dei Giochi, il capitale di fiducia dell'ex pentatleta è piuttosto pesante.

READ  Eventi di corse che ti faranno guadagnare un cartellino giallo



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *