Carlos Alcaraz: “Se tutto andrà bene, giocheremo il doppio alle Olimpiadi” con Rafael Nadal



“Come analizzi questa vittoria difficile (6-3, 6-7(5), 7-6(4)) contro Jan-Lennard Struff ?
Ci sono stati alti e bassi durante la partita. Penso di aver giocato bene nel primo set. Anche all'inizio del secondo set ho preso il suo servizio. Poi le cose sono andate un po’ in pezzi per quanto riguarda il mio servizio. Ha anche iniziato a giocare bene. E anche nel terzo set. Quando ho servito per la partita, lui mi ha rotto e ha avuto l'opportunità di farlo ancora (alle 5-5) alla fine del terzo set. Erano delle montagne russe, tanti alti e bassi. Questo è qualcosa che sto cercando di migliorare, c'è ancora molto lavoro da fare.

Come ti senti dopo la 14esima vittoria consecutiva a Madrid, come fece Rafael Nadal nove anni fa?
È un grande momento, ovviamente in un posto speciale come Madrid. Avere una serie di vittorie così lunga è bello. Inoltre farò parte della storia del torneo con Rafa, è meraviglioso. Cercherò di continuare questa serie.

“Non riesco a pensare ad altro che a vincere il titolo”

Prima del torneo hai detto che saresti stato soddisfatto dopo tre o quattro partite giocate. Questo è tutto. Cosa hai intenzione di fare adesso?
Ora firmo per giocare altre tre partite (ride). All'inizio del torneo avevo programmato di giocare tre o quattro partite, per vedere come sarebbero state le mie sensazioni. Adesso che ho giocato tre partite posso dire che le mie sensazioni sono molto buone. In questo momento, con l'alto livello che ho allenato contro Struff, non riesco a pensare ad altro che a vincere il titolo.

READ  I Dallas Stars eliminano il campione in carica Las Vegas nei playoff della NHL

Mercoledì affronterai Andrey Rublev nei quarti di finale. Come vedi questo duello?
E' un buon giocatore, ha un ottimo tennis, molto aggressivo. Combatterò, proverò a giocare il mio miglior tennis. Ho giocato contro di lui una o più volte, l'ho visto giocare tanto, mi sono allenato tanto con lui, conosco più o meno il suo livello, so più o meno come affrontarlo, ma sta andando essere una partita molto difficile.

Rafael Nadal ha parlato del vostro sogno comune di giocare insieme in doppio alle Olimpiadi. Ne hai parlato? Ha anche detto che potresti giocare un altro torneo prima. Potrebbe succedere?
Ne abbiamo parlato un po'. Abbiamo pensato che sarebbe stato fantastico giocare prima un torneo, ma sarà difficile. Sulla terra i prossimi tornei saranno Roma e Roland Garros, e penso che questi due tornei siano davvero importanti per noi, e visto che non siamo nella nostra migliore condizione fisica, sarà difficile giocare un torneo prima dei Giochi. Ma potrebbe essere fantastico. Come ho detto più volte, se tutto andrà bene, alle Olimpiadi giocheremo il doppio. Ma fino ad allora mancano ancora molte settimane. »



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *