Carlos Alcaraz, vincitore di Tommy Paul ai quarti di Wimbledon: « Si tratta sempre di trovare soluzioni »



“Come ci si sente a vincere le partite?Martedì 5-7, 6-4, 6-2, 6-2 contro Tommy Paul) senza giocare il miglior tennis che ti vediamo giocare qualche volta?
Non necessariamente mi sento a mio agio sul campo numero 1 in queste condizioni, sotto il tetto, ma devo comunque trovare il mio miglior tennis. È stato difficile, lo ammetto. In questi casi si tratta sempre di trovare soluzioni, so che ci saranno partite in cui non giocherò il mio miglior tennis e che dovrò comunque vincere. Tentando mosse che disturbino il più possibile l’avversario. Nel corso della tua carriera, non giochi sempre al tuo miglior livello, ma devi fare tutto il possibile per continuare a giocare un buon tennis. Per essere migliore del giocatore di fronte, giorno dopo giorno. Non necessariamente per essere brillante, ma per produrre un livello sufficiente.

Questa è la sesta volta, nelle ultime sette partecipazioni a un torneo del Grande Slam, che raggiungi le semifinali, cosa ti ispira?
Che siamo sulla strada giusta, ovviamente. Vogliamo di più, desideriamo di più. Speriamo ancora di avere una finale da giocare. Ma comunque essere in semifinale di uno Slam, essere a sei anni, è un bel numero, e mi dico che pesa sugli avversari, che dicono che gioco bene in questi tornei e non lo faccio’ Non sono facile da eliminare.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *