Cartellino rosa, Canada, boicottaggio di Ronaldinho… Cose insolite da sapere sulla Copa America 2024



Sappiamo che allontanarsi dalle partite di Euro 2024 può essere difficile, ma l’edizione di quest’anno della Copa America, che inizia stasera con Argentina-Canada (2 del mattino), vale comunque la deviazione. Scopri perché questa edizione non è già come le altre.

Scatole rosa in fase di test

Ti rassicuriamo subito, se vedi i cartellini rosa durante la Copa America, non sei daltonico. Durante il concorso verrà infatti testato un nuovo tipo di cartone. Gli arbitri potranno emettere un cartellino rosa in caso di sospetto trauma cranico o commozione cerebrale, che consentirà agli allenatori di sostituire il giocatore in questione senza che questo venga detratto dalle cinque sostituzioni normalmente possibili.

I giocatori espulsi con cartellino rosa non potranno tornare a giocare e i medici avranno quindi 24 ore per inviare un rapporto sullo stato di salute del giocatore alla Conmebol (la Federazione sudamericana).

Parteciperanno la Giamaica, gli Stati Uniti e… il Canada

C’erano Qatar e Giappone nel 2019 o anche Haiti e Giamaica già nel 2015. La Copa America ha preso l’abitudine negli ultimi anni di invitare paesi al di fuori del Sud America. Così sarà anche quest’anno, dato che oltre agli Stati Uniti, paese organizzatore, saranno presenti altre cinque squadre della Concacaf (Federazione Nord Americana di Calcio), tra cui… il Canada. Nonostante l’invito, Jonathan David e compagni hanno dovuto giocare una partita di spareggio, ha vinto contro Trinidad e Tobago (2-0) per qualificarsi alla fase a gironi.

READ  Al Roland Garros, Kei Nishikori ottiene la sua prima vittoria in un Grande Slam in quasi tre anni

Ronaldinho gioca contro il Brasile

Chi sarà il più grande avversario del Brasile nella competizione? Colombia, Paraguay o Costa Rica, le loro avversarie nella fase a gironi? O meglio la sua ex leggenda Ronaldinho? L’ex attaccante stella del Brasile (97 presenze, 33 gol tra il 1999 e il 2013) lo ha detto sabato scorso su Instagram vogliono boicottare la Seleçao ed è stato estremamente critico nei confronti del livello di gioco della squadra di coach Dorival Junior, in carica da gennaio. “È finita amici, ne ho avuto abbastanza. Non guarderò nessuna partita di Copa America e non celebrerò nessuna vittoria »possiamo leggere sul suo post.

“È un momento triste per tutti coloro che amano il calcio brasilianoha aggiunto l’ex attaccante del Barça, dopo che il Brasile ha concesso il pareggio contro gli Stati Uniti per l’ultima uscita prima della Copa (1-1, 13 giugno). Questa è forse una delle peggiori squadre degli ultimi anni, senza veri leader rispettabili, per la maggior parte solo giocatori nella media. » Ambiente.

Una ban list per i giocatori brasiliani?

Addio tinture e cellulari a tavola per i brasiliani? Lo riferiscono i media brasiliani UOL Esport, la Federazione brasiliana (CBF) avrebbe deciso di imporre restrizioni ai suoi giocatori durante la Copa America per ridare un’immagine seria alla sua selezione. L’esterno destro del Girona, Yan Couto (22 anni), in prestito dal Manchester City, ha infatti rivelato che la CBF lo avrebbe chiesto per rimuovere la sua tinta rosa con cui ha giocato in Spagna. “Hanno detto che il rosa era un po’ ‘traballante’ in quel modoha spiegato il difensore. Non credo, ma lo rispetterò. Mi hanno chiesto: lo farò. »

READ  La Germania con Dennis Schröder e tutti i suoi campioni del mondo alle Olimpiadi

A ciò si aggiunge un elenco di altre cose proibite rivelate dai media, come indossare collane o orecchini troppo vistosi, arrivare allo stadio con le cuffie, ritardare la discesa dall’autobus o addirittura usare il cellulare durante i pasti. Da parte sua, se la Federazione brasiliana ha ammesso le discussioni con i giocatori, ha negato l’esistenza di divieti.

Un grosso fallimento nel sorteggio

Il sorteggio del concorso, svoltosi il 7 dicembre a Miami, non è andato come previsto, come riportato da TyC Sport. Per distribuire equamente tutte le squadre, non possono esserci più di tre squadre della Conmebol e due della Concacaf in un girone. Ma alla fine del sorteggio, il sesto qualificato della Concacaf (all’epoca non ancora conosciuto) non riusciva a ritrovarsi in nessun girone possibile. Mentre si diffondeva il panico, i grandi schermi che mostravano i gruppi si sono poi spenti… per poi riaccendersi diversi minuti dopo con la corretta composizione dei gruppi.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *