Cattivi odori nel tubo della macchina: LA soluzione


Con il passare del tempo la lavatrice potrebbe iniziare a emettere odori sgradevoli simili a quelli fognari. Non contenti di invadere la lavanderia, questi cattivi odori possono anche incidere sulla freschezza dei tuoi vestiti, cosa che può anche succedere cattivo odore dopo il lavaggio. Ma non preoccuparti, non è necessario chiamare un costoso idraulico! Se hai già riscontrato questo problema o stai cercando di prevenirlo, esistono tutta una serie di consigli semplici ed efficaci per eliminare questi odori indesiderati dalla lavatrice. E come vedrai, individuare la causa permette di evitare non pochi inconvenienti. Quindi, che tu abbia un vecchio modello o un elettrodomestico all'avanguardia, segui questi suggerimenti che ti aiuteranno a far sì che le tue pipe abbiano un profumo fresco e pulito in pochissimo tempo.

Da dove provengono gli odori di fogna nella lavatrice?

cattivi odori in lavatrice
Crediti: iStock

Residui di bucato e detersivo

Uno dei colpevoli più comuni è accumulo di residui di detersivo per bucato, detersivo e ammorbidente nella lavatrice. Questi residui possono intrappolare umidità, sporco e batteri. Questo crea un ambiente favorevole alla crescita dei cattivi odori.

Muffe e batteri in abbondanza

L'umidità persistente nel cestello della lavatrice può favorire la proliferazione di muffe e batteri. Questi microrganismi rilasciano poi gas maleodoranti che si diffondono sui vestiti durante il lavaggio.

Tubazioni e sifoni intasati

Gli scarichi della tua casa si collegano alla lavatrice tramite tubi e sifoni. Se questi condotti si intasano a causa di detriti o residuipossono provocare la formazione di odori sgradevoli nella lavatrice.

Troppo bucato

Sovraccarico della lavatrice può impedire la corretta circolazione dell'acqua e del sapone, favorendo il ristagno di residui e la formazione di odori.

Acqua dura o di scarsa qualità

L'acqua dura o di scarsa qualità può lasciare depositi minerali nella lavatrice. Ciò può quindi anche contribuire alla formazione di odori sgradevoli.

READ  Il Girona schiaccia il Cadice e si rinasce nella Liga

Ora che abbiamo una migliore comprensione delle origini di questi odori, rivediamo i suggerimenti per eliminarli in modo efficace.

Come eliminare i cattivi odori dalla lavatrice?

tubi scarico evacuazione odori lavatrice tubi
Crediti: iStock

Fase 1: un semplice lavaggio del cestello della macchina

A volte un semplice lavaggio con aceto bianco o bicarbonato di sodio potrebbe essere sufficiente per combattere i cattivi odori. Questo consiglio (senza rischi per le articolazioni, vi rassicuriamo) sarà tuttavia molto efficace solo quando il problema è allo stadio iniziale. Questo potrebbe anche non essere sufficiente quando il problema deriva maggiormente dalle tubazioni. Tuttavia, lo menzioniamo per coloro che non lo sono non sono sicuro dell'origine degli odori.

Per fare ciò, versare un bicchiere abbondante di aceto nel contenitore dell'ammorbidente, quindi svuotare il resto della bottiglia nel cestello. Esegui il programma più caldo vuoto. Gli odori ci sono ancora? In questo caso, procedere ai passaggi 2 e 3!

Passaggio 2: pulire le tubazioni della macchina

Nei tubi della macchina si accumulano rapidamente calcare e detriti vari. Con l'umidità residua anche muffe e batteri ne approfittano per invitarsi all'interno tubo di drenaggio permettendo all'acqua di defluire. Per fare ciò, scollegare il dispositivo e spostarlo se necessario. Far scorrere una bacinella o uno spazzolone sotto i tubi, all'altezza del tubo flessibile che esce dalla macchina. È quest'ultimo che elimineremo! Versatevi dentro con un imbuto 500 ml di aceto bianco, aggiungete 200 g di bicarbonato di sodio e lasciate agire la reazione chimica per un quarto d'ora. Quindi versarvi 3 litri di acqua calda per il risciacquo. Questo scioglierà il detersivo per il bucato, i residui di sapone e altro sporco.

Passaggio 3: concentrarsi sul sifone della macchina

Anche il sifone può accumulano sporco e si intasano pesantemente. A causa di ciò, ritornano gli odori. Prevedere una bacinella sotto il sifone, smontarla con una pinza per allentare le giunzioni ed eliminare l'acqua stagnante all'interno. Lasciare a bagno in un'altra bacinella con acqua di aceto, quindi utilizzare uno spazzolino da denti per pulire l'interno del sifone. Poi sciacquateli bene e rimetteteli a posto con cura. Niente più odori!

Come evitare gli odori sgradevoli delle fogne in futuro?

il bucato ha un cattivo odore dopo il lavaggio in lavatrice
Crediti: iStock

Una pulizia regolare con aceto e un lavaggio più accurato del sifone e dei tubi aiuteranno a combattere i cattivi odori. La prevenzione resta però la vostra migliore alleata contro il mal di testa. Ecco alcuni suggerimenti per prevenire lo sviluppo di cattivi odori nella lavatrice in futuro.

READ  Israele, sicurezza olimpica, scioperi... Cosa ricordare dall'intervista di Emmanuel Macron a 100 giorni dai Giochi

Utilizzare la giusta quantità di detersivo

Evitare il sovradosaggio del detersivo o dell'ammorbidente. Questo non migliorerà l'odore del bucato o della macchina, anzi. Quindi, segui le raccomandazioni del produttore per l'importo appropriato, perché il prodotto in eccesso potrebbe lasciare residui nella macchina. Inoltre, privilegiare i detersivi liquidi. Tendono a lasciare meno residui rispetto ai detersivi in ​​polvere. Questo aiuta a prevenire gli odori.

Mantenere regolarmente la lavatrice e prendersene cura

Dopo ogni utilizzo, lasciare sempre aperto l'oblò della lavatrice per un certo tempo. Ciò consentirà al cestello di asciugarsi e di ridurre l'umidità che favorisce la crescita degli odori. Se necessario, passare anche a pulire la giuntura per rimuovere l'acqua residua. Ciò impedirà lo sviluppo di muffe. Finalmente, controllare regolarmente il filtro dalla lavatrice e rimuovere i detriti (elastici, fazzoletti, capelli, ecc.), le salviette antiscolorimento e altre particelle che potrebbero accumularsi lì. Senza intasamenti, la lavatrice funzionerà in modo ottimale e non appariranno più odori indesiderati.

Lavare ad alta temperatura

IL generalmente la biancheria può essere lavata in modo molto efficace a 30°C. Di tanto in tanto, però, effettuare a lavaggio ad alta temperatura (60°C o più) per eliminare residui di detersivo, muffe e batteri. Assicurati che la tua macchina lo consenta.

Evitare di lasciare la biancheria bagnata nella macchina

Non lasciare vestiti o biancheria per la casa bagnati o umidi nella macchina una volta terminato il ciclo. Questo, infatti, può favorire la formazione di odori nell'apparecchio. Inoltre, i vestiti appena lavati possono anche avere un cattivo odore. Quindi prendi la buona abitudine di non lasciare la biancheria in giro per troppo tempo dopo il lavaggio.

Se il problema è molto ricorrente, sappi che esistono anche valvole antiodore e antiriflusso per tutte le marche (Bosch, Beko, Candy, Samsung, Brandt, Whirlpool, Siemens, ecc.) e tutti i modelli nei negozi di bricolage.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *