Céline Forte: “Stiamo facendo tutto il possibile” per evitare la retrocessione del Limoges



Céline Forte, proprietaria della Limoges CSP e presidente del suo consiglio di sorveglianza, ha inviato a Il gruppo Mercoledì la sua reazione e le sue intenzioni alla fine la decisione martedì della Direzione nazionale consulenza e controllo di gestione della Lega Nazionale di non inserire il club in Betclic Elite, né in Pro B, la prossima stagione. Il che provocherebbe una retrocessione sportiva del CSP, undici volte campione di Francia e campione d'Europa nel 1993, a livello federale.

Ha un periodo di otto giorni formulare un ricorso gratuito alla LNB e “presentare nuovi elementi tangibili” per un’eventuale revisione della decisione dell’organo.

Questa reazione del proprietario del club, in carica dal 2019, è espressa in pieno.

« Sono ancora sbalordito dall'udienza di ieri (martedì) davanti al DNCCG, che ha messo in dubbio l'origine dei fondi del nostro partner a causa della loro mancata ricezione sul conto bancario di Limoges CSP nonostante la prova di trasferimento presentata. Questo è ciò che ha motivato la decisione (dal DNCCG) degradare noi stessi.

Ma se le somme tardano ad arrivare è perché sono in corso la liquidazione e tutte le procedure amministrative e di controllo che permettono di garantire l'origine dei fondi e la loro pulizia.

“Facciamo tutto il possibile affinché le somme contrattualmente concordate con il nostro partner arrivino il più rapidamente possibile e prima della scadenza del periodo di otto giorni”

Fino a lunedì (27 maggio), avevo ancora tre opzioni. Ho dovuto fare una scelta. Le offerte erano due. Ho studiato quello del signor Péluhet. Purtroppo, nonostante i miei numerosi solleciti, non ha mai accettato di presentarmi il suo progetto sportivo ed economico per il club. E quella di un imprenditore straniero che già possiede diverse società sportive internazionali.

Facciamo tutto il possibile per garantire che gli importi concordati contrattualmente con il nostro partner arrivino il più rapidamente possibile e prima della scadenza del periodo di otto giorni. In caso di mancata ricezione di queste, arbitreremo tra le altre due offerte. »



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *