cenere vulcanica, una buona soluzione di stoccaggio?


Nell'ambito di un nuovo studio, i ricercatori spagnoli hanno menzionato la cenere vulcanica come una potenziale soluzione per immagazzinare l'energia prodotta dalle centrali solari termodinamiche. Per gli scienziati, questa soluzione presenterebbe molti vantaggi rispetto ai sali fusi attualmente utilizzati.

La cenere vulcanica resiste meglio

IL impianti solari termodinamici immagazzinare l'energia prodotta in serbatoi che contengono sali fusi. Tuttavia, sebbene questi consentano di conservare efficacemente il calore, presentano ancora diversi svantaggi. Citiamo ad esempio il rischio di solidificazione a bassa temperatura. Pertanto, la scienza sta cercando di trovare alternative, come evidenziato da uno studio pubblicato nel Giornale di stoccaggio dell'energia il 1 giugno 2024. Un team del Dipartimento di Scienza dei Materiali e Chimica Fisica dell’Università di Barcellona (Spagna), ad esempio, ha concentrato la sua attenzione sulla cenere vulcanica come probabile soluzione di archiviazione energia termica.

Come parte del loro lavoro, i ricercatori hanno preso le ceneri in provenienza du Cumbre Vieja, un vulcano attivo situato nel sud dell'isola di La Palma, nell'arcipelago delle Canarie (vedi foto sotto). Queste stesse ceneri furono poi oggetto dimille cicli di riscaldamento fino a 750°C e raffreddamento a 250°C. Secondo i risultati, la cenere vulcanica resiste meglio dei sali fusi, oltre ad avere una buona conduttività termica e stabilità, sia fisica che chimica. Inoltre, gli autori dello studio sostenevano che le ceneri in questione presentavano a guadagno di massa di solo lo 0,54% in seguito all'ossidazione subita.

Vulcano Cumbre Vieja
Crediti: Banca di immagini geologiche / Flickr

Unici vantaggi?

Al di là dei vantaggi osservati, la cenere vulcanica non presenta nessuno degli svantaggi dei sali fusi. Ad esempio non cambiano stato e possono quindi essere utilizzati anche a basse temperature. Menzioniamo anche il fatto che non sono corrosivi e non hanno nessun effetto negativo sulla durata delle apparecchiature e strutture. Dovresti anche sapere che sebbene le ceneri vulcaniche possano essere utilizzate da sole, è comunque possibile combinarle con sali fusi. Ciò potrebbe poi contribuire a ridurre i rischi di solidificazione e corrosione di quest’ultimo.

READ  Scoperta di un pianeta attorno a una stella che vivrà per 100 miliardi di anni

Tuttavia, poiché questo tipo di ceneri è abbondante sulla Terra, costituisce di per sé un'alternativa molto interessante ai sali fusi in termini di stoccaggio dell'energia delle centrali solari termodinamiche. Ricordiamo tuttavia che intorno al vulcano Cumbre Vieja ci sono circa 200 milioni di metri cubi rocce ignee e ceneri. Un altro vantaggio: le ceneri sono anche più economiche e più facili da usare rispetto ai sali fusi.





Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *