Chi è Barnabas Varga, il cannoniere seriale dell’Ungheria, gravemente infortunato agli Europei?



Non sappiamo se l’Ungheria proseguirà il suo percorso in questo Europeo, in attesa di sapere se sarà tra le quattro migliori terze del girone per poter raggiungere gli ottavi, ma siamo certi che sia finita per il suo aggressore Barnabas Varga.

Domenica sera ha dovuto lasciare anzitempo i compagni, colpo (61°) del portiere scozzese (1-0), Angus Gunn, provocandosi diverse fratture al volto. La squadra magiara ha perso il suo miglior attaccante, dalla carriera piuttosto atipica, visto che è esploso da poco più di un anno nel Ferencvaros e nella selezione, quando compirà 30 anni il 25 ottobre.

La corsa verso l’Austria

Il campionato austriaco è una porta, almeno sperata, per tanti bravi giocatori ungheresi, che poi sognano di approdare in un grande campionato europeo, spesso la Bundesliga. Ma se Barnabas Varga ha intrapreso questa strada, non ha raggiunto completamente i suoi obiettivi.

A 19 anni giocava in D4 a Eberau, era ancora solo un dilettante e pensava di smettere con il calcio, prima di frequentare il massimo livello austriaco a Mattersburg, ostacolato solo da infortuni e giocando pochissimo in due anni e mezzo. Ritorna quindi in D2, al Lafnitz (gennaio 2019-gennaio 2020), prima di tornare in patria, in club di second’ordine. Si è rivelato per la prima volta al Gyimot (2 pareggi), prima di esplodere al Paksi FC, nella stagione 2022-2023, con 29 gol in 34 partite (miglior regista), nell’élite locale.

READ  Pierre-Hugues Herbert e Giovanni Mpetshi Perricard eliminati dall'ingresso a Stoccarda

“È un giocatore molto mobile, gioca in profondità ed è molto abile sotto porta. È un eccellente rifinitore.

Loïc Nego, compagno di squadra al Ferencvaros

Le statistiche dei più grandi d’Europa

Quello che chiamiamo con il diminutivo “Barni” firma quindi per il Ferencvaros, nell’estate del 2023, per 800.000 euro. E, nel miglior club ungherese, confermerà la sua efficacia, visto che in questa stagione ha segnato 29 gol in 40 partite di club, in tutte le competizioni, di cui 20 in 24 partite, senza dimenticare i suoi sei assist in Campionato, di cui ha realizzato è stato un grande architetto del titolo.

Miglior regista e votato miglior giocatore del paese, “Aveva segnato gol nel campionato ungherese per diverse stagioni, prima di approdare in Nazionale e firmare per il Ferencvaros, il PSG ungherese. spiega il suo compagno di squadra con la maglia magiara, Loïc Nego. Ha avuto un’ascesa molto rapida. È un giocatore molto mobile, va in profondità ed è molto abile sotto porta. È un eccellente rifinitore. » Soprattutto di testa, nonostante sia alto solo 1,81 m, ha un ottimo tempismo, senso del movimento… e un’aggressività che gli è valsa numerosi cartellini gialli.

READ  I Lakers assumono Nate McMillan e Scott Brooks per supportare JJ Redick

Unisciti alla squadra nazionale nel 2023

Convocato per la prima volta alle selezioni il 23 marzo 2023 per un’amichevole contro l’Estonia (1-0), ha festeggiato la sua prima presenza quattro giorni dopo, contro la Bulgaria (3-0), nell’ambito di queste qualificazioni per il Euro, durante il quale ha segnato quattro gol (6 partite), tanti quanto la stella Dominik Szoboszlai.

Quindici mesi dopo il suo debutto in nazionale, conta 7 partite in 14, inclusa una contro la Svizzera (1-3, 15 giugno), per il suo primo incontro in una grande competizione. Nel 3-4-2-1 di coach Marco Rossi, ha preso il posto di punta il fisicissimo (1,91 m) Martin Adam (29 anni, 25 presenze, 3 gol). Quest’ultimo, ora marcatore in Corea del Sud (Ulsan), dovrà riempire il vuoto lasciato da Varga, se l’Ungheria dovesse continuare in questo Europeo, ovviamente.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *