Christophe Laussucq (vice allenatore del Bordeaux) dopo la vittoria sul Clermont: “Non è perfetto”



Christophe Laussucq (vice allenatore del Bordeaux) dopo il vittoria contro il Clermont (41-7) Domenica: “Abbiamo una settimana breve. Il vantaggio nel rugby è che non è come alle Olimpiadi dove hai quattro anni per recuperare, noi avevamo sei giorni per rimettere le cose a posto. Siamo consapevoli che non stiamo facendo una grande partita, che non è perfetta, perché siamo sul punto di toglierci un bonus offensivo che non avremmo mai dovuto toglierci se fossimo stati più realisti. La settimana scorsa abbiamo mancato molto di impegno, abbiamo rimobilitato i giocatori, la nostra difesa ha funzionato, siamo stati presenti negli scontri. Eravamo relativamente calmi all'inizio della partita. Eravamo controvento e nonostante ciò siamo riusciti a segnare e a dominare. Non eravamo molto realistici riguardo a tutte le azioni che abbiamo intrapreso. »

Christophe Urios (allenatore del Clermont): “Non siamo venuti per prenderne 40. C'è un malinteso. La scorsa settimana abbiamo fatto una partita abbastanza decente, abbiamo perso 30 palloni. Nel primo tempo abbiamo avuto difficoltà a sfruttare il vento, abbiamo giocato in casa. Perché non abbiamo usato il piede? Nel secondo tempo non c'era squadra in campo! Abbiamo partite in cui siamo insieme, uniti, connessi e forti. E altri in cui non siamo una squadra. Questo è ciò che non riesco a capire, perché non possiamo riprodurre le esibizioni settimana dopo settimana. Pensavo che il gruppo fosse pronto. Ma è il rugby! Mantenere le forze non è un problema per me, ma quello che mi interessa è trovare le energie per battere lo Stade Français, e non sarà facile. »

READ  La sepoltura di una lince di 1.500 anni intriga gli archeologi



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *