Come la TF1 ha deciso di rinviare la partita Francia-Canada dopo l'annuncio dello scioglimento



I dirigenti della TF1 hanno dovuto attendere, forse più febbrilmente del solito, l'esito delle udienze di domenica sera. Infine 4,42 milioni di telespettatori hanno seguito la partita Francia-Canada (0-0) sulla loro antenna nonostante il ritardo di quindici minuti nella ritrasmissione, ponendo il canale in testa questa serata come nessun altro con un onorevole share (22,8% di share). Abbastanza per rassicurarla sulla sua scelta del giorno prima.

Il calcio d'inizio della partita dei Blues era già stato ritardato, qualche settimana fa, di un quarto d'ora (21.15 anziché 21) a causa delle elezioni europee, ma l'annuncio dello scioglimento dell'Assemblea Nazionale alle 21 di domenica sera, con sorpresa di tutti, ancora una volta scosse le acque. E la decisione di farlo trasmettere la partita con un quarto d'ora di ritardo (la trasmissione è avvenuta alle 21:30) è stata ripresa abbastanza rapidamente.

Non è stato preso in considerazione il passaggio a TMC o TFX

“Visto l'annuncio del Presidente della Repubblica alle 21, vista questa notizia, la serata elettorale era destinata a durare un po' più del previsto. Dovevamo lasciare un po’ di tempo per fare il debriefing e analizzare le conseguenze di questa decisione”abbiamo annunciato questa mattina a TF1.

READ  Sabrina Delannoy sostituisce Youri Djorkaeff nel sistema TF1 per Euro 2024

Non si sarebbe posta la questione di trasferire l'incontro su TMC o TFX, che trasmettono entrambe un film. “Les Bleus è su TF1”, diciamo all'interno del canale. Così come la possibilità di recuperare il « ritardo » dell'intervallo saltando le pagine pubblicitarie che alcuni, soprattutto sui social, invocavano. TF1 presuppone che si tratti di un canale commerciale che si guadagna da vivere con la pubblicità e aggiunge anche che lo è una partita di calcio “Due tempi con una pausa nel mezzo. Abbiamo continuato la partita secondo il suo normale svolgimento. E dato il nostro pubblico, gli spettatori lo hanno capito. »

“Una decisione che nessuno aveva considerato”

A facilitare la decisione è stato anche il fatto che l'incontro sia anche un'amichevole, senza paletti, e non una gara ufficiale, come Francia-Austria lunedì prossimo dove i Blues esordiranno all'Europeo su TF1 alle 21. “Ma gestire un’antenna resta complicato, ammettiamo dal lato della catena. Non si può mai anticipare tutto, tanto meno quando si tratta di una decisione che nessuno aveva considerato nei giorni precedenti. »

Qualcuno si è anche chiesto perché il canale non avesse menzionato poco prima l'annuncio del quarto d'ora di ritardo, per rassicurare i telespettatori ansiosi di vedere la loro partita. Lei lo ricorda“Un primo striscione evocava prima lo scioglimento, evento di grande importanza per i nostri telespettatori, poi un secondo sulla differita della partita. E Gilles Bouleau (presentatore della serata elettorale) ha anche annunciato il ritardo. »

READ  In un clima infuocato, Corentin Moutet si qualifica agli ottavi del Roland-Garros battendo Sebastian Ofner



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *