come spiegare il caldo previsto nel fine settimana in Francia


Nel fine settimana la colonnina di mercurio raggiungerà la soglia dei 30°C. Quasi ovunque in Francia le temperature previste sono ben al di sopra delle medie stagionali. La causa: flussi di aria calda, aggravati dal riscaldamento globale.

Farà molto caldo. Mentre dopo un anno record il 2023, è arrivato l'inverno il più caldo mai registrato al mondo, il trend continua. Attualmente, l’Europa centrale e orientale e i Balcani stanno sperimentando un caldo senza precedenti per la stagione. Delle temperature insolite raggiungerà nei prossimi giorni anche la Francia.

Ciò si spiega con una massa d'aria calda « che sale dall'Equatore, dal Nord Africa, che attraverserà la penisola iberica e raggiungerà quasi tutta la Francia », spiega su BFMTV Patrick Marlière, meteorologo di Medias-Weather.

Aumento dell'aria calda

Da giovedì in tutta la parte meridionale del Paese verrà raggiunta la soglia dei 20°C. Meteo Francia si prevedono addirittura punte di 25°C nel Sud-Ovest, a Bordeaux o Biarritz. Grazie ai flussi e ai forti venti in quota che provocano l'innalzamento della massa d'aria sub-sahariana, la colonnina di mercurio continuerà a salire per la giornata di venerdì, raggiungendo la parte settentrionale del Paese, ad eccezione della punta della Bretagna.

« Il caldo si diffonderà fino a sabato, con temperature fino a 30°C », spiega Météo-France.

Questo bar simbolico può essere raggiunto ai piedi dei Pirenei e nei Paesi Baschi, ma anche nel centro del paese, a Bourges o Auxerre per esempio. A Parigi la colonnina di mercurio potrebbe raggiungere i 28°C.

Effetto Föhn

Il caldo sarà in parte spiegato anche daleffetto föhn. Questo è un meccanismo che si verifica quando una massa d'aria viene bloccata da un rilievo, qui i Pirenei. Si formeranno poi delle nubi fino alla comparsa delle precipitazioni, evacuando parte dell'acqua trasportata dal flusso d'aria.

READ  Gli odori del frigorifero: un'arma formidabile per eliminarli

La massa d'aria finalmente passerà il sollievo ma questa volta sarà riscaldata e asciugata. Tutto ciò porta quindi aria calda nel sud della Francia, dopo aver superato i Pirenei.

Effetto Föhn
Effetto Foehn © Météo France

Ben al di sopra della norma stagionale

“Tutto ciò è esacerbato dal cambiamento climatico”, afferma Météo-France.

In effetti, tali temperature sono anormali per la stagione. « 30°C nei Paesi Baschi non sono normali nemmeno in piena estate », spiega Sébastien Léas, meteorologo. Nel periodo attuale la media massima stagionale a Biarritz è intorno ai 16°C.

A Parigi, mentre sabato il termometro dovrebbe raggiungere i 28°C, ad aprile la media è di 12°C, secondo InfoClimat. A Bourges la media massima è di soli 16°C.

Queste medie sono ora calcolate sul periodo 1991-2020, rispetto al precedente periodo 1981-2010. Ma questi trent’anni comprendono già gli anni più caldi della storia. Confrontando con le medie del periodo precedentemente utilizzato, il divario risulterebbe ancora maggiore.

Il cambiamento climatico in questione

Per i mesi di aprile, maggio e giugno, Stime Météo-France che “uno scenario più caldo del normale è molto probabile per la Francia”. “Con il riscaldamento globale, il giorno in cui annunciamo una tendenza più fredda non è arrivato”, lamenta Sébastien Léas.

Lo sconvolgimento climatico è la conseguenza delle emissioni di gas serra legate alle attività umane, in particolare allo sfruttamento dei combustibili fossili.

“Più le emissioni di gas serra continuano e si accumulano anno dopo anno, più aumenta il potere di riscaldamento”, indicato a marzo a BFMTV Françoise Vimeux, climatologa dell'Istituto di ricerca per lo sviluppo.

Pertanto, le oscillazioni naturali del tempo e della temperatura vengono spinte verso l’alto a causa di questo potere riscaldante.

READ  sfogarsi non la calma (può addirittura farla sentire peggio)



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *