commozione a Viry-Châtillon prima del funerale di Shemseddine


Shemseddine, 15 anni, è morto dopo essere stato picchiato davanti alla sua scuola a Viry-Châtillon il 4 aprile. In città l'emozione è forte perché l'adolescente verrà sepolto martedì 9 aprile.

« Non ti dimenticheremo. Sappi che ti amiamo, non meritavi questo, eri troppo giovane. » Lo stupore delle prime ore ha lasciato il posto all'emozione a Viry-Châtillon, cinque giorni dopo la morte di Shemseddine, 15 anni, davanti al suo college. In tanti gli renderanno omaggio martedì 9 aprile durante il suo funerale.

Alle 13:50 è prevista una preghiera. La sepoltura avrà luogo nel cimitero di Morsang-sur-Orge, nella massima riservatezza.

« Penso che sia importante essere lì, anche se questo non lo riporterà indietro. Almeno sua madre, la sua famiglia, potranno vedere il sostegno. È importante che siamo lì in numeri per dimostrare che « era amato e che non sono soli. Che era un bravo ragazzo », assicurano gli scolari a BFMTV.

“Siamo ancora nella negazione”

Alcuni dei suoi compagni hanno ancora difficoltà a immaginare che non rivedranno più il loro amico. « Non posso accettare la sua morte, per me non è morto. Non possiamo crederci. Siamo ancora nella negazione, ci diciamo che si sveglierà », testimonia uno di loro.

« Sapevo che era molto gentile e quando ho saputo che era morto, mi ha davvero rattristato », aggiunge un altro.

Ogni sera in Titoli, scopri cosa c'è dietro i titoli.  Céline Kallmann vi racconta una storia, una storia di vita, con anche la testimonianza intima di chi fa notizia.
Shemseddine, ucciso a 15 anni: incomprensione dopo una nuova escalation di violenza

Anche molti genitori di studenti, anche nonni, sono venuti a deporre corone di fiori davanti alla scuola, con la sensazione che questa tragedia potesse capitare a uno di loro. « Siamo sconvolti. Per i genitori, per la sorella che resta ».

READ  Aurélien Tchouaméni (Real Madrid): "So di poter tirare da lontano"

Secondo il sindaco di Viry-Châtillon, venerdì pomeriggio sarà organizzata una marcia bianca per le strade della città, prima di raggiungere il collegio Les Sablons dove Shemseddine ha frequentato le scuole.

Quattro persone incriminate

L'adolescente di 15 anni è stato violentemente aggredito giovedì 4 aprile nei pressi del suo locale a Viry-Châtillon da diverse persone. Gravemente ferito, è stato ricoverato in ospedale e poi operato d'urgenza prima di morire venerdì 5 aprile nel primo pomeriggio, ha riferito la procura di Évry.

Quattro giovani sono stati denunciati per assassinio avvenuto nella notte tra domenica e lunedì dopo la morte di Shemseddine. Due degli imputati (un ventenne adulto e un minore) sono stati incarcerati mentre altri due minorenni sono temporaneamente incarcerati.

David Unal, Théo Bassilana e Audrey Alos, con Marine Langlois



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *