Con questo gel i ricercatori intendono combattere gli effetti dell'alcol


Anche in piccole quantità, l'alcol riduce la capacità di concentrazione e i tempi di reazione del consumatore, rendendolo più esposto al rischio di incidenti, e influenza lo sviluppo di diversi disturbi e patologie (cancromalattie cardiovascolari, epatiche e digestive, disturbi psicologici, disturbi del sonno, problemi di memoria, ipertensione, infertilità, eccetera.). Anche il consumo eccessivo di bevande alcoliche comporta gli stessi rischi, associati anche ad altre gravi conseguenze (intossicazione da alcol, blackout, riduzione e perdita di coscienza, coma, ecc.). L’Organizzazione Mondiale della Sanità stima che circa tre milioni di persone muoiano ogni anno a causa dell’elevato consumo di bevande alcoliche.

Nonostante i rischi per la salute, la sensazione di confusione legata all'ubriachezza e i famosi postumi di una sbornia che ne conseguono, molte persone continuano a consumarla. E se fosse stato possibile per loro bere senza subire conseguenze dannose ? In ogni caso, questa è una strada esplorata dagli scienziati del Politecnico federale di Zurigo (ETH, Svizzera). Nel loro pubblicazione In Natura Nanotecnologia del 13 maggio 2024, affermano di aver sviluppato un gel rivoluzionario per neutralizzare gli effetti dannosi dell'alcol e le difficili conseguenze associate.

Un prodotto a base di proteine ​​e oro

Alla base di questa formula troviamo il siero di latte (β-lattoglobulina o BLG), la parte liquida residua derivante dalla coagulazione del latte perfettamente edibile, ma anche ben e lentamente digeribile dall'organismo. Dopo averlo fatto bollire per diverse ore, i ricercatori sono riusciti a farlo ottieni ciocche lunghe che gelificano. Hanno poi utilizzato diversi catalizzatori per scomporre l'alcol, in particolare grazie all'aggiunta di singoli atomi di ferro distribuiti uniformemente sulla superficie delle lunghe fibrille proteiche. “ Abbiamo immerso le fibrille in un bagno di ferro, per così dire, in modo che potessero reagiscono efficacemente con l'alcol e lo trasformano in acido acetico », spiega Jiaqi Su, autore principale di questo lavoro e ricercatore presso l'ETH.

Per facilitare le reazioni enzimatiche che rimuovono gli effetti dell'alcol e lo trasformano in acido acetico, il team ha anche collaborato hanno optato per nanoparticelle d'oro e glucosio in piccole quantità. Questa associazione genera infatti una reazione chimica che produce acqua ossigenata (H2O2), utile per ottenere l'effetto neutralizzante. L'uso dell'oro, un metallo lento a digerire, come la presentazione del gel, prolungherà la digestione del gel per a effetto efficace più a lungo nel tratto digestivo. Questa lenta digestione permetterà anche di amalgamare i diversi componenti tempo per convertire adeguatamente l'alcol dannoso in acido acetico meno tossico, poi scomposto in acqua e anidride carbonica dal corpo. Secondo i ricercatori, questo gel converte rapidamente ed efficacemente l'alcol in acido acetico prima ancora che entri nel flusso sanguigno dove indurrebbe poi i suoi effetti inebrianti e dannosi.

READ  nuove informazioni sulle indagini

« Il gel sposta la degradazione dell'alcol dal fegato al tratto digestivo. A differenza del metabolismo dell’alcol nel fegato, non viene prodotta acetaldeide nociva come prodotto intermedio « , spiega Raffaele Mezzenga, professore del Laboratorio Alimenti e Materiali Soffici dell'ETH di Zurigo. Tuttavia, secondo i ricercatori, qui è proprio l'acetaldeide ad essere tossica e a causare problemi di salute legati al consumo di alcol. “ Il nostro idrogel dimostra ulteriormente a effetto protettivo sul fegatotutto compreso mitigando contemporaneamente il danno intestinale e la disbiosi (squilibrio del microbiota, ndr) associati al consumo cronico di alcol, introducendo così una promettente strategia per un’efficace disintossicazione dall’alcol », concludono gli esperti.

Test sui topi e studi clinici previsti sull'uomo

Per verificare l'efficacia del gel, gli scienziati hanno effettuato due test sui topi. Nel primo, ai roditori veniva somministrato alcol tutto in una volta. Trenta minuti dopo, il gel era già ha contribuito a ridurre i livelli di alcol nei topi del 40%. Rispetto al gruppo di controllo, cinque ore dopo il consumo di alcol, anche il loro tasso di alcol nel sangue era sceso al 55,8%.. Finalmente, qui l'acetaldeide si accumulava meno e il loro fegato soffriva meno di stressrisultato attestato da valori ematici più favorevoli.

Per il secondo test, l'assunzione questa volta è stata regolare per dieci giorni. Gli scienziati quindi osservato un livello alcolico più basso. Anche i topi lo hanno fatto perso meno peso e hanno mostrato un migliore metabolismo dei grassi epatici rispetto al gruppo di controllo. Ciò dimostra quindi che il il gel aiuta a ridurre i danni a più organiin particolare la milza, l'intestino o anche il fegato che presentavano meno lesioni.

Il team ha già depositato una domanda di brevetto. Tuttavia, il suo prodotto avrà ancora bisogno sottoporsi a numerosi studi clinici per testarne gli effetti sugli esseri umaniun passo che gli scienziati non temono, essendo le fibrille di proteine ​​del siero di latte commestibili.

READ  La Cina è sulla buona strada per lo sbarco dell’uomo sulla Luna entro il 2030
alcol
Crediti: ronstik / iStock

Un gel efficace contro l'alcol… fino a un certo punto

In futuro, i ricercatori ritengono che il gel potrebbe esserlo assunto per via orale prima o durante il consumo di bevande alcoliche per evitare che i livelli di alcol nel sangue aumentino e che l’acetaldeide diffonda i suoi effetti dannosi nell’organismo. A differenza di molti prodotti attualmente disponibili sul mercato, non solo ridurrà i sintomi negativi associati al consumo eccessivo, ma anche le sue cause.

Tuttavia, gli scienziati insistono su un punto: il gel non funziona solo se l'alcol è nel tratto gastrointestinale. Ciò significa che in caso di consumo eccessivo, inducendo il passaggio nel flusso sanguigno, non sarà in grado di prevenire l'avvelenamento da alcol. Inoltre, non consente ovviamente di ridurre il consumo di queste bevande psicoattive.

« Lui è è più salutare non bere affatto alcolici “, afferma Raffaele Mezzenga. “ Tuttavia, il gel potrebbe interessare soprattutto le persone che non vogliono rinunciare completamente all'alcol, ma non vogliono sovraccaricare il proprio corpo e non cercano attivamente gli effetti dell'alcol. Potremmo bere qualche bicchiere di alcol e guidare la nostra macchina in sicurezza « . Tuttavia,  » non deve in nessun caso incoraggiare un consumo eccessivo », sfuma.

Come spiegato dalOMS« indipendentemente dalla quantità di alcol ingerito, il rischio per la salute è presente fin dalla prima goccia di qualsiasi bevanda alcolica. L’unica cosa che possiamo dire con certezza è che più si beve, più è dannoso », per ricordare se era necessario o meno quel gel, è consigliabile farlo Bere con moderazione.





Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *