Conviene bere caffè per ridurre i rischi legati alla sedentarietà?


In un recente studio condotto a Taiwan, i ricercatori hanno stimato che bere almeno una tazza di caffè al giorno potrebbero ridurre i rischi per la salute potenzialmente causati da uno stile di vita sedentario. Questa notizia dovrebbe rassicurare soprattutto chi lavora in ufficio e quindi è più propenso a restare seduto per gran parte della giornata.

Caffè: una potenziale soluzione

Secondo una pubblicazione of Public Health France del 2023, porta a uno stile di vita sedentario, sinonimo di inattività fisica aumento del rischio di mortalitàmalattie cardiovascolari, tumori del colon, del polmone e dell’endometrio, diabete di tipo 2 e possono aumentare l’ansia, la Depressione e disturbi muscoloscheletrici. Nel 2021, i ricercatori di uno studio nordamericano avevano Si stima in quattro milioni il numero delle vittime dirette della sedentarietà ogni anno. Inoltre, è già stato dimostrato che interrompere frequentemente il tempo trascorso seduto può essere utile, in particolare per la salute cardiovascolare.

E se l’abitudine di bere un certo tipo di bevanda potesse aiutare anche a contrastare gli effetti di una vita sedentaria? Pubblicato sulla rivista Salute pubblica BMC nell’aprile 2024, uno studio condotto da un team della facoltà di medicina dell’Università di Soochow (Taiwan) menzionava infatti il caffè come potenziale soluzione. “Il caffè è ricco di sostanze bioattive ed è sempre più evidente che possa ridurre la mortalità dovuta a malattie croniche grazie alle sue potenti proprietà”hanno spiegato gli autori dello studio.

tazza di caffè
Crediti: Photoboyko / iStock

Idealmente due o tre tazze al giorno

Secondo i ricercatori, almeno una tazza di caffè al giorno aiuterebbe a contrastare gli effetti dannosi della vita sedentaria. Durante il periodo di follow-up fino a tredici anni, sono stati osservati ben 945 decessi, tra cui 284 per malattie cardiovascolari tra i 10.639 partecipanti alla coorte di studio.

READ  I pesci della stazione spaziale Tiangong si sono adattati alla microgravità

A partire da questi dati, i ricercatori hanno sviluppato modelli multivariati che hanno permesso di concludere che il fatto di restare stare seduti per più di otto ore al giorno era associato a rischi più elevati di mortalità per tutte le cause e per malattie cardiovascolari, rispetto agli individui seduti meno di quattro ore al giorno. Più specificamente, lo avrebbero fatto le persone che si siedono per meno di sei ore al giorno e consumano caffè rischio di morte 1,58 volte inferiore.

Sebbene sia necessario ulteriore lavoro per comprendere meglio come il caffè possa ridurre i rischi associati a uno stile di vita sedentario, i ricercatori hanno stimato che ogni persona esposta a questo fenomeno dovrebbe idealmente bere tra le due e le tre tazze di caffè al giorno.





Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *