Cosa aspettarsi durante il primo volo con equipaggio dello Starliner?


La prossima settimana si preannuncia emozionante per gli astronauti a bordo della Starliner. Gli astronauti Barry “Butch” Wilmore e il pilota Suni Williams saranno i primi della NASA a volare a bordo di questa navicella spaziale Boeing il 6 maggio. La loro missione, chiamata “Crew Flight Test”, durerà circa una settimana, certificando così Starliner per missioni più lunghe. Ecco cosa aspettarsi.

Boeing vede finalmente la fine del tunnel

Il programma Commercial Crew della NASA mira a garantire un accesso sicuro alla Stazione Spaziale Internazionale (ISS) affidando il trasporto degli astronauti americani a compagnie private. SpaceX e Boeing sono stati quindi selezionati per sviluppare veicoli spaziali per questa missione.

SpaceX è stata la prima a completare con successo un volo con equipaggio verso la ISS con la sua navicella spaziale Crew Dragon nel 2020, mentre Boeing ha incontrato sfide durante i test del CST-100 Starliner. Dopo i ritardi, la compagnia è finalmente pronta a lanciare il suo primo volo di prova con equipaggio come parte della missione CFT. Il decollo è previsto per lunedì 6 maggio da Cape Canaveral, in Florida. Gli astronauti Butch Wilmore e Suni Williams sarà a bordo della nave. L'obiettivo principale sarà quindi quello di valutare le prestazioni dei sistemi e di certificare Starliner per missioni regolari sulla ISS.

Un approccio autonomo

Nel dettaglio, le ultime ore prima del decollo del razzo Atlas V della United Launch Alliance saranno impegnative. Gli astronauti si prepareranno presso la loro struttura di quarantena presso il Kennedy Space Center (KSC) della NASA vicino a Orlando, in Florida. Raggiungeranno quindi la piattaforma di lancio due ore e quindici minuti prima del decollo e saliranno a bordo dello Starliner.

READ  Piante invasive, queste bombe a orologeria imprevedibili

Dopo il lancio, la navicella Starliner regolerà la sua traiettoria per dirigersi verso l'orbita terrestre. Una volta in orbita, verrà spinto verso la ISS in due Motori RL-10 situati sul secondo stadio Centaur del razzo Atlas V. Questi motori forniranno la spinta necessaria per raggiungere la stazione spaziale.

Durante il suo avvicinamento alla ISS, Starliner manterrà a angolo di sicurezza di sette gradi per garantire che si avvicini in modo sicuro e controllato. Una volta vicina alla stazione, la capsula utilizzerà i suoi sistemi di guida e controllo per ormeggiare in autonomia alla porta rivolta in avanti del modulo Harmony della ISS. Questo processo di attracco autonomo è progettato per essere preciso e affidabile, il che consentirà al veicolo spaziale di connettersi in sicurezza alla stazione.

Boeing Starliner
Illustrazione del Boeing Starliner che si avvicina alla Stazione Spaziale Internazionale per l'attracco. Crediti: Boeing

Diverse esperienze a bordo

Una volta attraccato correttamente lo Starliner, i portelli tra la navicella e la ISS verranno aperti. I membri dell'equipaggio a bordo della stazione accoglieranno quindi calorosamente i nuovi astronauti. Una volta arrivati ​​a bordo, inizieranno con scaricare il carico trasportato dall'astronave. Questo carico può includere forniture essenziali, attrezzature scientifiche, attrezzature per la manutenzione e altri articoli necessari per il corretto funzionamento della stazione e lo svolgimento di esperimenti.

Successivamente, gli astronauti si esibiranno operazioni di manutenzione. Ciò può comportare controlli e riparazioni di sistemi vitali come supporto vitale, comunicazioni, controllo termico e alimentazione.

Inoltre, anche gli astronauti possono effettuare simulazioni di emergenza per prepararsi a situazioni impreviste, come guasti a sistemi critici o eventi insoliti che potrebbero verificarsi a bordo della stazione. Queste simulazioni aiutano a mantenere le capacità e la preparazione dei membri dell'equipaggio per rispondere efficacemente quando necessario.

Al termine di questa missione, lo Starliner si staccherà e inizierà il suo ritorno sulla Terra. Una volta in orbita, l'equipaggio effettuerà test manuali per valutare le prestazioni della navicella. La nave terminerà il suo viaggio nel deserto dove l'equipaggio verrà prelevato per le visite mediche.

READ  Quando gli esseri umani hanno iniziato a indossare vestiti?

La prima missione operativa dello Starliner, “Starliner-1”, è prevista per l’inizio del 2025. Boeing prevede poi di effettuare missioni regolari sulla ISS insieme a SpaceX.





Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *