Cosa ricordare delle Olympic Qualifier Series in vista delle Olimpiadi del 2024



Pieno di fiducia da parte di Anthony Jeanjean

Imbattuto in questa stagione: due vittorie in Coppa del Mondo e due successi nelle due fasi delle Olympic Qualifier Series. Anthony Jeanjean ha stupito la concorrenza in questa stagione e ha confermato il suo status di grande favorito per l’oro olimpico quest’estate. Questo è esattamente quello che voleva. “Tengo la testa sulle spalle, ricorda però il numero uno del mondo. La concorrenza è tanta, anche gli altri sono pronti quindi io manterrò il sangue freddo, continuerò a lavorare; perché vincere l’OQS è fantastico. Vincere i Mondiali è incredibile. Ma il passo più importante sarà tra un mese. »

Una finale combinata maschile ricca di suspense

Nella scalata combinata boulder/difficoltà tutto è stato deciso fino agli ultimi secondi di una finale fatta di colpi di scena. Grazie alla vittoria dell’ultima gara di Budapest, Sam Allez (vice campione europeo boulder e due podi di Coppa del Mondo) si è assicurato un posto alle Olimpiadi nella combinata boulder/difficoltà.

L’altro biglietto era tra Paul Jenft (4° a Shanghai e 9° a Budapest) e Mejdi Schalck, vicecampione del mondo boulder. Ma quest’ultimo domenica ha realizzato un tour boulder e una corsa difficile al di sotto del suo livello abituale e alla fine sarà il suo amico Jenft a scalare le pareti olimpiche quest’estate. Uno scenario “orribile”. versare i tre alpinisti dai 20 ai 23 anni, amici da una vita. A Parigi quest’estate, Jenft e Allez saranno degli outsider. In totale, la squadra francese ha qualificato il numero massimo di scalatori (due per evento), con Zélia Allez e Oriane Bertone.

READ  Atteso duello tra Eric Camilli e Léo Rossel per la 50esima edizione del Rallye du Rouergue

Tre scalatori si sono qualificati per le Olimpiadi

In velocità, tenendo insieme una grande bandiera tricolore ai piedi del muro, Capucine Viglione, autore del nuovo record francese a Shanghai, e Manon Lebon piangono di gioia a Budapest: entrambi hanno vinto il loro posto per le Olimpiadi e quindi unirsi al Bassa Mawem, già qualificato. 4a sorpresa dei Campionati del Mondo Boulder di agosto 2023, Zélia Avesou ha avuto un anno pazzesco sui muri della competizione per assicurarsi finalmente il secondo posto possibile in combinata alle Olimpiadi dopo la qualificazione di Oriane Bertone.

Cartone pieno alla rottura

Con due ballerini qualificati, al massimo, la squadra francese è riuscita nella sua scommessa. Il b-boy Lagaet (Gaetan Alin), 2° ai Mondiali di Porto di settembre, la b-girl Carlota (Carlota Dudek), campionessa di Francia 2021 e la b-girl Syssy (Sya Dembelé), medaglia di bronzo ai Mondiali, autrice del migliore prestazione in Ungheria questo fine settimana (top 4), affiancato dal b-boy Dany Dann (Danis Civil), già qualificato. Con il formato ristretto o aperto dei Giochi Olimpici con 16 ballerini, si può continuare a sognare un podio olimpico.

7 pattinatori qualificati, più che a Tokyo

Vincent Matheron ha concluso bene l’OQS di Budapest cogliendo un buon 8° posto nella finale del park. Il capitano dei Blues è ben qualificato per la sua seconda Olimpiade, come il campione del mondo Aurélien Giraud (in semifinale a Budapest) e la 4a delle Olimpiadi del 2021 Vincent Milou (autore di una rimonta “miracolosa” dopo l’infortunio alla caviglia). Entrambi punteranno logicamente alla medaglia a Parigi. Il clan tricolore ha qualificato 7 skateboarder in totale: l’otto volte campione francese di strada Joseph Garbaccio, le due nuove pepite 14enni Louïse-Aina Taboulet e Lucie Schooneerre, ed Émilie Alexandre. Sono due in più rispetto a Tokyo. La Francia è la prima nazione europea per numero di rappresentanti.

READ  Tuomas Iisalo vuole lasciare il Paris Basketball per la NBA

Un concetto di festival che è stato un successo

Sono attese più di 45.000 persone in quattro giorni, un obiettivo ampiamente superato secondo l’organizzazione. Nel Campus Ludovika, tra i luoghi di gara sparsi nel parco alberato, ci imbattiamo in luoghi per testare e praticare diversi sport (arrampicata, break, skateboard, BMX), concerti o dimostrazioni. Un’atmosfera festosa, che richiama inevitabilmente la Fise de Montpellier (Festival Internazionale degli Sport Estremi). E sicuramente un assaggio di ciò che attenderà il pubblico francese quest’estate a Place de la Concorde, dove si riuniranno skateboard, breaking, BMX freestyle park e basket 3×3 (solo l’arrampicata sarà più lontana, a Le Bourget).



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *