Cosa sappiamo di questo nuovo dinosauro scoperto nello Zimbabwe?


I paleontologi hanno recentemente scoperto un'affascinante specie di dinosauro: Musankwa sanyatiensis. Quest'ultimo visse in Africa alla fine del Triassico, circa 210 milioni di anni fa. Questa scoperta getta nuova luce sull’evoluzione dei dinosauri sauropodomorfi, un gruppo precursore degli enormi sauropodi del Giurassico e del Cretaceo.

Un rappresentante dei sauropodomorfi

Musankwa sanyatiensis appartiene ai Massopoda, un sottogruppo di sauropodomorfi che fiorì dal Triassico superiore fino alla fine del Cretaceo. Questi dinosauri sono considerati gli antenati dei giganteschi sauropodi, noti per le loro dimensioni colossali e il collo lungo. In giro 1,5 m di altezza all'anca e del peso di quasi 390 kg, Musankwa sanyatiensisseppur modesto rispetto ai suoi discendenti, costituisce una preziosa testimonianza delle prime fasi di questa stirpe evolutiva.

Lo ha suggerito il team di ricercatori guidato dal professor Paul Barrett del Museo di storia naturale di Londra Musankwa sanyatiensis potrebbe essere strettamente imparentato con altri dinosauri come il Riojasaurus dell'Argentina e l'Eucnemesaurus del Sud Africa. Questa relazione indica una potenziale dispersione di questi dinosauri tra il Sud America e l’Africa meridionale, rafforzando l’ipotesi che un tempo questi continenti fossero collegati.

Musankwa sanyatiensis dinosauro dello Zimbabwe
Impressione dell'artista di Musankwa sanyatiensis accanto a un metoposauro. Crediti: Atashni Moopen / Sci.News.

Un sito fossile poco esplorato

I resti di Musankwa sanyatiensis sono stati scoperti nel sito paleosuolo di Spurwing East della Formazione Pebbly Arkose. Lo troverai sulla sponda nord-orientale dell'isola Spurwing nel lago Kariba, nello Zimbabwe. I paleontologi hanno portato alla luce una zampa posteriore completa che comprende le ossa della coscia, dello stinco e della caviglia. Questo esemplare è anche il primo dinosauro nominato nel bacino centrale dello Zambesi in più di 50 anni. È anche solo il quarto dinosauro scoperto nei bacini del Karoo.

READ  I buchi neri supermassicci provengono da pesanti “semi” cosmici

Negli ultimi sei anni, in questo paese sono stati documentati molti nuovi siti fossili, rivelando una sorprendente varietà di animali preistorici. Queste scoperte includono i primi fitosauri dell'Africa sub-sahariana (antichi rettili simili a coccodrilli), anfibi metoposauridi (anfibi corazzati giganti), pesci polmonati e altri resti di rettili. Tuttavia, nonostante il potenziale fossile dello Zimbabwe, questo paese rimane relativamente sottoesplorato, proprio come il resto del continente africano. Il professor Barrett e il suo team sperano che questa scoperta incoraggi più ricercatori a esplorare questa regione ricca di fossili.

In breve, la scoperta di Musankwa sanyatiensis non solo arricchisce la nostra comprensione dell’evoluzione dei dinosauri, ma apre anche nuove strade per la ricerca paleontologica in Africa. Mentre gli scienziati continuano a esplorare e scavare questi terreni promettenti, possiamo aspettarci rivelazioni ancora più affascinanti sugli antichi abitanti del nostro pianeta.

I dettagli dello studio sono pubblicati sulla rivista Giornale paleontologico polacco.





Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *