CSP Limoges confermato in Betclic Elite, buste paga limitate per l’Asvel



La Direzione Nazionale della Consulenza e del Controllo di Gestione (DNCCG), guardia di finanza della Lega Nazionale (LNB), ha confermato venerdì l’impegno del CSP Limoges con Betclic Elite la prossima stagione. Il club di Limougeaud è stato salvato dopo l’arrivo di un nuovo azionista. Riunione di martedì scorso, il consiglio superiore di gestione della LNB ha ratificato la decisione presa il 13 dal DNCCG autorizzare definitivamente il CSP per partecipare alla prossima stagione.

È necessario un accordo per superare la busta paga

Inizialmente lo era stato Limoges retrocesso a dilettantia causa delle sue difficoltà finanziarie, prima che questa decisione fosse rivista, dopo che l’azionista di maggioranza Céline Forte consegnato a Lionel Peluhet, proprietario di un negozio Intermarché, che ha versato di tasca propria 1,6 milioni di euro per colmare il deficit.

Come altri club, tra cui il Monaco, campione di Francia, o il Parigi, finalista dell’ultimo Campionato, il CSP Limoges potrà tuttavia superare la cifra prevista nel corso della stagione solo previo accordo del DNCCG.

Infine, la riunione del Consiglio superiore di gestione è entrata definitivamente in vigore rifiuto dell’impegno nella Pro B del Boulogne-Levallois. I Mets 92 hanno dichiarato a metà maggio che si sarebbero rifiutati di registrarsi, una decisione che ha posto fine alla loro squadra professionistica. L’imprenditore Luc Dayan ha allora presentato un progetto di acquisizione al municipio di Boulogne-Billancourt, proprietario del club, ma le discussioni non hanno avuto successo.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *