Dallas sorprende il Minnesota nella finale della Western Conference



Come difendere su Kyrie Irving e Luka Doncic? È questo l'enigma che la difesa dei Wolves dovrà cercare di risolvere in questa finale della Western Conference, scossa fin dall'inizio dalla magica coppia dei Mavericks, mercoledì, al Target Center, autore di 63 punti tra loro per una vittoria finale di Dallas 108- 105.

Rudy Gobert e la sua squadra sono tornati bene alla partita, sostenuti da una difesa intrattabile di Jaden McDaniels su Luka Doncic nel primo tempo e da un discorso insolente dietro l'arco (44%). Tutto il contrario dei Mavs, che per restare in contatto si sono affidati alle prodezze di Kyrie Irving, autore di 24 punti al 11/14 al tiro prima dell'intervallo (punteggio 62-59 a favore dei Wolves).

Decisamente in difficoltà da lontano, Dallas ha insistito nel paint, dominando l'avversario per 62 a 38 a ridosso del cerchio. I Mavs hanno preso un primo vantaggio nel punteggio al rientro dagli spogliatoi (67-66), poi hanno inflitto un 13-0 ai Wolves in inizio quarto quarto portandosi in vantaggio di 8 punti (97-89).

Doncic decisivo nel finale di gara

Minnesota ha recuperato il punteggio grazie a Anthony Edwards e Karl-Anthony Towns, rispettivamente 19 e 16 punti nel match, ma Luka Doncic ha preso il posto di Kyrie Irving nel finale del match. Lo sloveno prima è riuscito in un passo indietro dalla media distanza che ha regalato ai Mavs quattro punti di vantaggio a 49 secondi dalla sirena (punteggio 106-102), poi si è assicurato il rimbalzo difensivo sull'azione successiva. I Wolves non si sono ripresi e alla fine hanno perso 108-105 sul loro campo.

READ  Taglio per Delacour e Boutier, Zhang e Sagström in testa alla Cognizant Founders Cup

“Kyrie ci ha permesso di trovare il nostro ritmo. Senza di lui all'intervallo saremmo rimasti indietro di 20 punti. Toccava a me aiutarlo un po’ dopo” ha sorriso Luka Doncic dopo la partita. “Stasera eravamo a zero. Ad un certo punto abbiamo riacquistato energia, poi si è spenta. Questa sconfitta è al 100% colpa nostra” ha reagito Anthony Edwards, particolarmente impacciato al tiro (6/16).

Jaden McDaniels è stato il capocannoniere del Minnesota con 24 punti, il francese Rudy Gobert ha aggiunto 12 punti e 7 rimbalzi. Con le spalle al muro, i Wolves dovranno reagire nel corso di gara-2, sempre in casa, nella notte tra venerdì e sabato.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *