Damien Perrinelle, il vice di Adi Hütter in ascesa



Se la trasferta contro il Lens (3-2, 25 febbraio) ha segnato una svolta nella stagione dei monegaschi, che da allora non hanno più perso, lo devono in parte all'integrazione quel giorno di Radoslaw Majecki nel loro undici. Ma hanno anche un altro portafortuna per due mesi. Si tratta dell'ex difensore Damien Perrinelle, integrato nello staff di Adi Hütter da pochi giorni.

A 40 anni, l’uomo che era l’allenatore del “gruppo élite monegasco” (l’equivalente della squadra riserve) porta “ tutto quello che ci aspettavamo da lui », per Hütter, all'origine de La Promotion du Français, che sta vivendo la sua terza esperienza come assistente da quando è arrivato all'ASM nel 2020. L'austriaco voleva avere un assistente francofono che facilitasse il contatto con i giocatori francesi e in particolare i giovani, che Perrinelle conosce per averli gestiti al piano di sotto. “ È un allenatore che ha fame, che ha impatto e buone idee », descrisse poi Hütter.

« È stato intelligente da parte di Monaco permettere a Damien di dare il suo modesto contributo alla costruzione, commenta Philippe Montanier. Anche se Adi è un ottimo allenatore, spesso gli stranieri non comprendono la mentalità dei giocatori francesi e del nostro Campionato. Inoltre, Damien ha ottimi rapporti con i giovani. »

READ  Jorge Martin vince il GP di Francia davanti a Marc Marquez e Francesco Bagnaia, Fabio Quartararo cade

Ha presentato una pratica VAE

Montanier conosce bene Perrinelle avendone sperimentato, grazie a lui, una” dei momenti più forti » della sua carriera: il difensore aveva permesso al Boulogne-sur-Mer, allenato da Montanier, di restare in Ligue 2 grazie ad un gol segnato all'ultimo secondo nell'ultima partita della stagione 2007-2008. Un anno dopo, il Boulonnais passò alla Ligue 1, dove Perrinelle giocò 11 partite. L'altro momento clou della carriera del difensore è stata l'esperienza ai New York Red Bulls, dal 2014 al 2017. Successivamente ha conosciuto Paul Mitchell, direttore sportivo del gruppo RB, che si è ricordato di lui e lo ha portato al Monaco.

« Damien è uno dei giovani allenatori che hanno un grande potenziale, stima Montanier Da giocatore aveva già le idee sul gioco, era curioso. » « Impara continuamente ed è una brava persona », sottolinea Thiago Scuro, direttore generale dell'ASM, che già spera « reclutare un assistente aggiuntivo la prossima stagione, per continuare ad aiutare con lo sviluppo individuale dei giocatori « . Nel frattempo, Perrinelle ha presentato nelle ultime settimane un dossier di convalida dell'esperienza acquisita (VAE) per poter sostenere il BEPF durante la sessione 2025-2026.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *