Daniil Medvedev ha eliminato Karen Khachanov all'ottavo posto della finale di Monte-Carlo



L'ocra non è ancora la sua migliore amica. Per la sua seconda partita stagionale sulla terra battuta e il giorno dopo la sua vittoria contro Gaël Monfils (6-2, 6-4), Daniil Medvedev ha perso in due set (6-3, 7-5) contro la sua connazionale Karen Khachanov questo giovedì, negli ottavi di finale del Masters 1000 a Monte-Carlo. Vincitore del Masters 1000 di Roma lo scorso maggio su questa stessa superficie – un successo che non ha potuto capitalizzare visto che è stato poi eliminato al primo turno al Roland-Garros – il russo fatica regolarmente sulla terra. A Monte-Carlo, dove gioca in casa (vive nel principato), non è mai riuscito a fare meglio di una semifinale, nel 2019.

Questo incontro è iniziato in un modo molto strano, con entrambi gli uomini che hanno concesso il servizio quattro volte di seguito (due volte ciascuno). Ma Khachanov, allora più autoritario nell'impegno, è riuscito ancora a fare la differenza, sul 4-3 per breakare e concludere la partita più tardi, vincendo il primo set in 53 minuti contro un Medvedev perso al servizio.

Medvedev perde di nuovo i nervi

Regolarmente in difficoltà al servizio a fine match, Daniil Medvedev, che si era appena lasciato scappare un set point sul 5-4, ha poi perso il servizio nel game successivo. Pazzo di rabbia, si abbandonò poi a un gesto di fastidio, facendo oscillare la racchetta verso il fondo del campo. Al cambio di campo, ha ricevuto un punto di penalità dopo ha perso di nuovo i nervi e di aver parlato con molta veemenza all'arbitro.

READ  Grande operazione per il Monaco, vincitore del Brest e nuovo vice del PSG

Con un vantaggio di 15-0 prima ancora di attaccare il servizio, Khachanov è riuscito a concludere facilmente, vincendo logicamente una partita che ha saputo gestire meglio, tecnicamente ed emotivamente. Nei quarti di finale affronterà il vincitore dell'atteso duello tra Alexander Zverev e Stefanos Tsitsipas. Questa è già la sua migliore prestazione nel torneo, che cercherà di migliorare per unire le sue migliori imprese sulla terra, due quarti di finale al Roland-Garros (nel 2019 e nel 2023).



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *