Delacour nella Top 10 della Cognizant Founders Cup



C'è una fine a tutto. Mentre sognava di vincere un sesto titolo LPGA in altrettanti tornei, e di cancellare Annika Sörenstam e Nancy Lopez dagli scaffali, ancora oggi al suo fianco, Nelly Korda dovrebbe fallire in questo tentativo, a meno che un 4° round completamente folle. Dopo il 3° turno, il ritardo della sorella di Sebastian, uno dei migliori tennisti del mondo, dietro la capolista, sembrava infatti proibitivo.

Se le condizioni erano tornate ideali nel New Jersey, con sole e poco vento, la numero 1 del mondo non è mai sembrata in ritmo (4 bogeys e 2 birdie in uscita) mentre Madelene Sagstrom (-4 in uscita) e Rose Zhang (-2 in uscita) ha subito approfittato del tempo finalmente asciutto per segnare.

Boutier non ha molto successo

Nonostante un birdie alle 15, Nelly Korda ha dovuto ammettere la sconfitta di percorso (+1 questo sabato) e guardare la fuga della capolista (3°, -8) mentre condivide l'attuale podio con la coreana Sei-Young Kim e l'australiana Gabriela Ruffels. Madelene Sagstrom non si è arresa, co-firmando la migliore carta della giornata (66) per posizionarsi in testa, un passo avanti a Rose Zhang (67 in questo 3° turno).

Per quanto riguarda i francesi, la migliore notizia della giornata è arrivata da Perrine Delacour. Il protetto di Grégory Buisson ha messo a segno un ottimo 68, nonostante qualche problema al drive (8/14 fairway hit) ma risultando particolarmente efficace alla fine (birdies su 17 e 18). Il nordista, rimasto su cinque tagli incompiuti, non entra nella Top 10 della LPGA dal Portland Classic di settembre 2021 (4°). Domenica le si presenterà una grande occasione per chiudere questa lunga parentesi quando partirà in 10ª posizione (-5).

READ  Cian Uijtdebroeks (Visma-Lease a Bike) lascia il Giro

Da parte sua, Céline Boutier ha avuto meno successo in questa giornata commovente, ma ha comunque segnato sotto il par (71). Abbastanza per guadagnare qualche posizione e rientrare nella Top 50 (49esimo, alla pari). Non una prestazione all'altezza delle sue ambizioni, ma la Top 20 è a soli quattro tiri di distanza e la francese è ovviamente capace di segnare molto basso in un round finale.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *