Demi Vollering vince la quinta tappa della Vuelta femminile e indossa la maglia rossa



Nessuno poteva competere con Demi Vollering. L'olandese ha inviato un messaggio alle sue avversarie conquistando la sua prima vittoria stagionale nella Vuelta femminile. Ha ottenuto una doppia vittoria portando la maglia rossa con 21 secondi di vantaggio Eliseo Lungo Borghini (Lidl-Trek), terza di tappa alle spalle di Yara Kastelijn (Fenix-Deceuninck). Riejanne Markus completa il podio assoluto con 1 minuto e 15 secondi di distacco in una fase cruciale per il futuro.

Le cose serie iniziarono alle pendici dell'Alto del Monasterio de San Juan de la Peña. Retrocesso a 2 minuti e 20 dalla maglia rossa, la francese Évita Muzic ha fatto correre la FDJ-Suez per rendere la gara più dura. Ma nessun attacco è stato abbastanza deciso da allontanare il gruppo su una salita irregolare. In vetta, Karlijn Swinkels (UAE Team) ha preso il comando per assicurarsi di mantenere la maglia a pois.

Anche preso dentro un confine ieri, Gaia Realini (Lidl-Trek) ha continuato i suoi insuccessi cadendo pesantemente per 27 km nella discesa. In testa, una Swinkels in gran forma è partita al 12 km in un tratto di transizione per sorprendere le favorite e consolidare ulteriormente il suo vantaggio nella classifica della montagna. Ma il gruppo, sempre guidato dalla squadra FDJ-Suez, ha inghiottito l'olandese dopo pochi metri.

READ  Il Brest regala un derby incredibile contro il Rennes e si avvicina alla Champions League

Le francesi restano nella top 10

Lontano dal suo parco giochi preferito, Marianne Vos ha perso il contatto con i migliori alpinisti. In testa, Demi Vollering (SD Worx) ha preso il comando portando il gruppo a 2 km dalla vetta. Ritmo troppo veloce per Katarzyna Niewiadoma (Canyon/SRAM Racing) e Mavi Garcia (UAE Team). Ma le francesi Juliette Labous (dsm-firmenich PostNL) ed Évita Muzic si sono subito lasciate alle spalle la campionessa olandese.

Elisa Longo Borghini e Yara Kastelijn sono state le uniche, per poche centinaia di metri, a riuscire a seguire un Vollering imperiale prima di esplodere in una delle ultime curve. Là detentore del titolo del Tour de France ha continuato ad addolcire i suoi sforzi fino al traguardo con 28 secondi di vantaggio sulla coppia Kastelijn-Longo Borghini.

Le francesi restano nella top 10 con Juliette Labous, quinta assoluta (+1'15'') ed Évita Muzic che è 11a (+2'48'') prima della sesta tappa. Venerdì i favoriti avranno una nuova occasione per far esplodere la corsa con l'arrivo in vetta a Vinuesa (6,5 km al 6,7%).



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *