Didier Deschamps dopo Spagna-Francia: “I miei giocatori non erano tutti al 100% per questa competizione”



“Che cosa è successo con Mbappé e Griezmann per vederli a un livello così basso?
Non voglio scaricare la responsabilità sull’uno o sull’altro. È mio. Il loro finale di stagione è stato difficile, Kylian ha avuto un trauma (frattura del naso). Anche se siamo arrivati ​​in semifinale contro la Spagna con queste qualità, dobbiamo dare il massimo. Alla fine eravamo sotto. Non cercherò scuse, ma non abbiamo iniziato la preparazione né con Adrien né con Aurélien.

Abbiamo risposto alle esigenze più urgenti essendo il più efficienti possibile. La marcia è stata un po’ più alta, anche se abbiamo avuto la fortuna di aprire il punteggio e tutto si è risolto in quattro minuti. La Spagna ha più controllo. Siamo stati meno efficienti nell’orientamento del gioco, ci è mancata la verticalità. Anche se abbiamo spinto fino alla fine, non tutti i miei giocatori erano al 100% per questa competizione, per diversi motivi.

Nonostante questa semifinale, la tua squadra ha faticato a segnare in partita. Le critiche sono logiche?
Non sono qui per commentare le recensioni. Non c’è problema. Era un dato di fatto. Non ho mai negato che non avessimo la migliore efficienza offensiva. Abbiamo dovuto adattarci per essere efficaci e continuare. Siamo arrivati ​​alle semifinali, ognuno farà la propria analisi.

Come sei arrivato a decidere che Mbappé giochi senza maschera?
Indossare una maschera causava più disagi che altro, soprattutto alla vista. Il personale medico riteneva che la solidificazione fosse sufficiente. Si sentiva meglio senza la maschera.

Questa inefficienza sotto porta: è mentale o tecnica?
Ci sono stati tanti tiri fuori bersaglio, poteva anche diventare un’ostruzione. Devi fare il gesto più rilassato e soprattutto incorniciarlo. Questo è ciò che ci è mancato dall’inizio di questa competizione. Nonostante tutto siamo arrivati ​​in semifinale. Fortunatamente avevo una squadra che difendeva molto bene.

Come vedi il gol di Lamine Yamal?
Il suo tiro è magnifico. Ha molto successo, ma non dovremmo togliergli il merito. Evidentemente eravamo troppo lontani da lui. Gli spagnoli hanno molti buoni battitori fuori area. Gli abbiamo dato un po’ troppa libertà.

READ  Akliouche tiene la corda per iniziare con gli azzurri contro gli americani più esperti ai Giochi Olimpici

Olivier Giroud è entrato pochi minuti alla fine della partita. Capocannoniere dei Blues, cosa ci puoi dire del ritiro dal calcio internazionale?
È deluso come tutti gli altri giocatori. È l’ultimo rimasto dopo la partita contro l’Uruguay a Le Havre. Ha avuto tanti bei momenti, anche alcuni passaggi più difficili. È un esempio di longevità, serietà e professionalità. Anche se ha giocato meno a questo Europeo, era pienamente nel gruppo. È uno dei leader. Voglio dire ben fatto e grazie. »



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *