Documentario: Milo, il paraatleta che voleva rendere “orgoglioso” il padre



Milo ha 16 anni, ne aveva 8 quando gli è stato necessario amputare la gamba destra. Si è ricostruito, quotidianamente, grazie alla sua protesi e sulle piste di atletica con una lama che spera lo porterà alle Paralimpiadi del 2028 a Los Angeles.

Ma il velocista del Creps de Bordeaux aspira anche a correre sotto gli occhi del padre, che per il momento si rifiuta di farlo: è stato un incidente avvenuto nella sua fattoria a causare la perdita di una gamba di Milo e, da allora, il senso di colpa è cresciuto stato troppo forte. Riusciranno padre e figlio a riconnettersi?

È questa storia singolare e toccante che esplora “Espoirs”, un documentario di L'Équipe, che mette in luce cinque destini straordinari in tutto il mondo, giovani uomini e giovani donne che spesso devono superare seri ostacoli per vivere il loro sogno olimpico.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *