Dopo 100 anni di dominio, i belgi cercano una seconda ventata alla Parigi-Roubaix



Wout Van Aert dovrà aspettare prima di alzare le braccia al velodromo di Roubaix. Con i pantaloncini strappati, il leader della Visma-Lease è rimasto seduto sull'asfalto per molti secondi dopo la pesante caduta sull'Across Flanders. L'orco belga è uscito con diverse fratture e ha dovuto rinunciare alla Ronde e alla Parigi-Roubaix, i suoi due obiettivi principali. Un duro colpo per le possibilità del Belgio nell'“Inferno del Nord”. Sovrani sui ciottoli del nord, i corridori della pianura vi hanno stabilito il loro dominio fin dall'apparizione della classica nel 1896.

I nomi di Greg Van Avermaet, Tom Boonen, Johan Museeuw o Rik Van Looy per i più anziani, non sono estranei ai seguaci della regina dei classici. Il Belgio è al primo posto nella classifica delle vittorie, molto davanti alla Francia con più del doppio dei successi: 57 contro 28.



Source link

READ  Infortunato, Memphis Depay (Atlético) salterà l'andata contro il Dortmund

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *