Dopo il suo pacco, Alex de Minaur è “devastato”



Alex de Minaur, costretto a pagare prima del quarto di finale contro Djokovic, ha spiegato che soffriva di un infortunio all’anca, “un piccolo strappo nella fibra cartilaginea” ha chiarito. Con un periodo di convalescenza attualmente stimato tra le tre e le sei settimane. È stato quando è scivolato al primo match point contro Arthur Fils negli ottavi che si è fatto male: “Ho provato una diapositiva che probabilmente era un po’ più dura del normale. L’ho fatto solo perché in quel momento c’era un match point. Ho sentito un grosso schiocco, ho sentito dolore appena camminavo dopo la partita e ho fatto un’ecografia che ha confermato che c’era un alto rischio di peggiorare la situazione se fossi dovuto scendere in campo corto. Sarebbe stato irrispettoso non scendere in campo al 100% contro uno come lui NuovaK (Djokovic). Non aveva senso andare lì se non volevo provare a vincere. »

L’australiano ovviamente lo era « devastato ». “Non è un segreto che sia stata la partita più importante della mia carriera. Volevo fare di tutto per giocare. Nonostante i risultati della scansione, speravo ancora di svegliarmi oggi sperando in un miracolo… »



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *