Dopo la tristezza, le vacanze per i Blues, eliminati dall’Euro



Lasciati a bocca chiusa l’Allianz Arena di Monaco, dopo la sconfitta contro la Spagna (1-2, martedì) nelle semifinali degli Europei, i francesi sono tornati alle 3 del mattino al campo base di Bad Lippspringe, dove si è consumata la cena finale. è stato organizzato. Il pasto era facoltativo ma tutti sono stati chiamati ad ascoltare il discorso di Philippe Diallo, presidente della FFF, che si è congratulato con il gruppo e lo staff evocando la delusione per non essere riuscito ad arrivare alla finale del 14 luglio. “che pensavamo fosse stato scritto per noi”.

Un’ultima notte triste e silenziosa

I Blues alla fine non trascorreranno insieme la festa nazionale perché si sono separati mercoledì mattina, dopo aver incontrato i bambini di Bad Lippspringe che hanno potuto incontrarli nel parcheggio dell’hotel, per una sessione di selfie e autografi. Alcuni, come i madrileni o Jonathan Clauss che si recava in Alsazia, furono autorizzati a lasciare la Germania da soli, mentre il resto della delegazione si diresse all’aeroporto di Paderborn alle 13.

Arrivati ​​a Le Bourget a metà pomeriggio, i giocatori si sono salutati e hanno raggiunto sull’asfalto i loro aerei privati ​​già pronti a partire. Le vacanze potevano iniziare ed erano attese da molti, al termine di una stagione che loro stessi prontamente definiscono“estenuante”. Tuttavia, non volevano accontentarsi di una semifinale e l’atmosfera della loro ultima notte tedesca, triste e tranquilla, ne è stata naturalmente influenzata.

READ  Podcast “Crunch” - Tolosa, la Palma d'Oro e il Premio della Giuria



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *