Due mesi prima delle Olimpiadi di Parigi, Alain Coicaud si dimette dal suo incarico di allenatore di sciabola maschile



Se lo sport di “preparare i Giochi in casa nel maggior caos possibile” fosse una disciplina olimpica, la scherma francese verrebbe incoronata senza alcuna possibile disputa. Mentre affari di ogni genere continuano ad animare la stagione, questo venerdì un nuovo evento si aggiunge all'imponente pila di dossier con le dimissioni di Alain Coicaud dal suo incarico di allenatore di sciabola maschile.

“Non c’erano più le condizioni affinché i lavori finali di preparazione dei Giochi Olimpici si svolgessero con la serenità necessaria”

A due mesi dalla scadenza olimpica, sarà Julien Médard, finora vice di Coicaud, a guidare la carica sulle piste del Grand Palais quest'estate. “La Federazione francese di scherma prende atto delle dimissioni di Alain Coicaud dalla carica di allenatore della nazionaleha annunciato la FFE questo venerdì in un comunicato stampa. Non c'erano più le condizioni perché i lavori finali di preparazione ai Giochi Olimpici si svolgessero con la serenità necessaria. »

La scherma francese non è più uno scenario incredibile in questa stagione, ma il momento di queste dimissioni è sintomatico dell'immenso disordine in cui si stanno preparando i Giochi. Nominato nel maggio 2023 per succedere a Vincent Anstett, che se ne è andato col bottoAlain Coicaud aveva la pericolosa missione di guidare un esercito diviso in tre: Boladé Apithy a Orléans nell'accademia di Christian Bauer, Maxime Pianfetti e i fratelli Sébastien e Jean-Philippe Patrice nella nuova struttura di Vincent Anstett e il resto del collettivo all'Insep.

READ  La Premier League implementerà un sistema di limitazione della spesa

Una situazione tutt'altro che scontata, unita ad un clima che non potrebbe essere più teso, l'imbroglio attorno all'annuncio della selezione ufficiale per i Giochi è stato sicuramente troppo per Coicaud. Mentre il trio dei detentori non ha dubbi, sportivamente, per i tre posti da titolare tra Sébastien Patrice, primo classificato nella classifica interna, Boladé Apithy e Maxime Pianfetti, l'incertezza riguardava la posizione di sostituzione, con diversi profili potenziali.

Persiste l’incertezza sulla selezione

Riunitasi lunedì 13 maggio, la commissione giudicatrice è stata annullata per un vizio formale, rendendo nulla la sua decisione. La ragione ? In assenza del direttore generale, vacante dall'inizio della stagione, è stata la presidente della FFE Brigitte Saint-Bonnet a decidere, mentre gli altri quattro membri della commissione non sono riusciti a trovare un accordo. Tuttavia, secondo il regolamento, il presidente aveva solo un ruolo consultivo. È per questo motivo che la sciabola maschile non figurava nell'ondata di selezioni annunciata dal CNOSF il 15 maggio. La commissione si riunirà una seconda volta questo sabato, per un annuncio da parte del CNOSF lunedì 27 maggio. A meno che le dimissioni di Alain Coicaud non sconvolgano ancora una volta la situazione.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *